SHARE

garcia

Dopo l’estate e tanto calciomercato, è finalmente vigilia di serie A. Il campionato ripartirà domani al Bentegodi con la sfida tra Verona-Roma. La prima conferenza stampa della stagione è quella di Rudi Garcia, il tecnico giallorosso al terzo anno all’ombra del Colosseo. Queste le sue parole sulla sfida di domani ma soprattutto sulla prossima stagione.

OTTIMA PREPARAZIONE – “Abbiamo scelto questo tipo di preparazione. Abbiamo scelto di giocare in trasferta contro squadre forti, anche in tournée, e di chiudere la preparazione contro il Siviglia, che ha vinto l’Europa League: abbiamo visto spettacolo e premesse di nuova Roma. Ora entriamo nel vivo, ci sono i tre punti da prendere. Non possiamo sapere a che livello siamo, ma le ambizioni non mancano. Io voglio che il gruppo sia concentrato, la prima è importante”.

OBIETTIVI STAGIONALI – “Abbiamo grandi ambizioni, sono venuto a Roma per vincere dei titoli e faremo di tutto per lottare per vincere dei trofei. Obiettivo primario è sempre qualificarci per la Champions League”.

STIAMI UNITI – “Chiedo ai tifosi starci vicino, di unirsi alla squadra, alla società e allo staff: quando siamo insieme siamo facciamo il bene della Roma. Lo scorso anno abbiamo avuto delle difficoltà nella seconda parte della stagione, ma abbiamo dimostrato vincendo il derby che dalle difficoltà possono venire cose belle e positive. Ora che conosco bene la piazza ci può stare un po’ di disfattismo in alcuni momenti, forse la Roma nella sua storia non ha avuto i risultati che questa città avrebbe meritato, ma io sono molto positivo: tifosi, insieme siamo più forti. Ci saranno momenti difficili, ma se siamo insieme saremo più forti. Io alla Roma sono solo di passaggio, ci saranno altre persone dopo di me: ma il destino di questa squadra è vincere. Noi, e io il primo, dovremo essere all’altezza del destino della Roma”.

BOMBER DZEKO – “Avremo una presenza più costante in area. Sul piano offensivo siamo molto più ricchi, possiamo fare tante cose e per noi è un grande vantaggio. Più avanti valuterò, ma Totti e Dzeko potrebbero anche giocare insieme. Gli arrivi di Salah, Dzeko e Iago Falque sono importanti”.

COLE FUORI – “Maicon non ha niente di grave, sarà con noi all’inizio della prossima settimana. Ashley Cole non sarà convocato per scelta societaria. Per quanto riguarda Gyomber, si è allenato oggi ma è complicato. Sarà convocato e potrà dare una mano se serve”.

MORGAN O WOJCIEH – “Ho preso la decisione per domani. Ho parlato con Morgan e Szczesny. La Roma ha la fortuna di poter contare su due portieri esperti. Detto questo non ci sarà un numero uno o un numero due. Domani inizierà Szczesny, poi giocherà il migliore del momento”.

STROOTMAN – “Kevin è un formidabile giocatore, uno dei più forti al mondo e ha tutto il mio sostegno e quello della società. Sta lavorando e tornerà ancora più forte perché è giovane. Sono vicino a lui lo aspettiamo e spero nel tempo più breve possibile”.

PRESSIONE E VITTORIA – “La mia ambizione non è cambiata da quando sono arrivato a oggi. Poi il campo dirà la sua verità. La società ha fatto un grande lavoro, in attesa del nuovo stadio abbiamo fatto dei lavori qua. In un n momento di crescita come il nostro, dobbiamo sfruttare al meglio le potenzialità di questa squadra”.

SHARE