SHARE

Matuidi

 

Terza vittoria consecutiva per il PSG di Blanc, che batte 0-1 il Montpellier con gol di Matuidi. Ecco analisi e pagelle di Montpellier-PSG.

 

CHIAVE TATTICA – Courbis si adatta alle caratteristiche dell’avversario e gestisce la squadra togliendo gli spazi ad un PSG costretto a cercare un palleggio insistito, che però non sempre riesce visto il pressing del Montpellier. Osservato speciale Lavezzi, costantemente raddoppiato o, laddove fosse necessario, atterrato. Blanc perde Pastore dopo 10′ per infortunio, al suo posto Rabiot che sostanzialmente occuperà la stessa posizione. Il Montpellier affida le sue ripartenze a un Mounier volenteroso ma poco ispirato, che però spesso riesce a bucare centralmente la difesa parigina. Il PSG, da par suo, continua ad esporre un possesso palla dominante senza trovare sbocchi clamorosi, se non con un paio di tiri da fuori neutralizzati da Ligali. Anche le verticalizzazioni vengono subito inibite dalla linea difensiva dei padroni di casa, disposta perfettamente e sempre funzionale al fuorigioco avversario. Montpellier che nella seconda frazione alza la percentuale di possesso della sfera, rendendosi anche molto pericoloso in avanti, continuando ad aggredire con forza i campioni di Francia. La squadra di Blanc però ha più qualità e riesce a trovare il gol con un inserimento da centrocampo del sempre presente Matuidi. Courbis prova un paio di cambi per alzare il baricentro e cercare di trovare il pari ma gli ospiti, sornioni al punto giusto, controllano senza affanni dopo il vantaggio acquisito. Punteggio pieno per il PSG, terza sconfitta consecutiva invece per il Montpellier.

I PROTAGONISTI – Se la difesa dei padroni di casa regge benissimo il merito è soprattutto di Hilton, 38enne che pare un ragazzino per come marca Cavani e chiude sugli esterni. Già detto degli alti e bassi di Mounieri, male Bensebaini, spesso in ritardo negli interventi. Per gli ospiti positiva la prestazione di Aurier, mentre al solito Matuidi toglie le castagne dal fuoco pur restando sottotraccia.

LA GIOCATA – A conti fatti è decisiva la superparata di Trapp in apertura di ripresa, sullo 0-0: il colpo di testa di Bensebaini sembra destinato in porta ma il tedesco salva tutto, dando sicurezza e nuovo vigore ai suoi e mantenendo la porta inviolata.

IL MOMENTO – Il Montpellier commette l’errore di farsi prendere troppo dalla foga di un principio di secondo tempo molto vivo, lasciando così più spazi in difesa. Il PSG ne approfitta alla prima occasione buona e punisce la squadra casalinga.

 

 

 

 

TABELLINO MONTPELLIER-PSG

FORMAZIONI
MONTPELLIER (4-2-3-1): Ligali 6,5; Congrè 6, Hilton 6,5, Bensebaini 5,5 (67′ Camara 5,5), Roussillon 6 (72′ Deplagne 6); Dabo 6, Martin 6; Lasne 6 (67′ Marveaux 5,5), Boudebouz 5,5, Mounier 5,5; Bakar 5,5. All. Courbis

PSG (4-3-3): Trapp 6,5; Aurier 6,5, Thiago Silva 6, David Luiz 6, Maxwell 6; Pastore s.v. (10′ Rabiot 6), Thiago Motta 5,5, Matuidi 6,5; Lavezzi 5,5 (69′ Augustin 6), Cavani 5,5, Lucas Moura 6 (80′ Stambouli s.v.). All. Blanc

AMMONITI: Bensebaini, Boudebouz (M) – Thiago Motta (P)

MARCATORI: 61′ Matuidi

SHARE