SHARE

destro

Riparte la Serie A: alle 20.45 scenderanno in campo Lazio e Bologna all’Olimpico di Roma. I ragazzi di Pioli, che hanno battuto il Bayer Leverkusen nella gara d’andata dei preliminari di Champions League, pensano ad un turnover ragionato contro i felsinei per arrivare al massimo alla trasferta tedesca di mercoledì: a centrocampo a riposo Lucas Biglia, in cabina di regia ci sarà il nuovo acquisto Milinkovic-Savic, con Cataldi e Parolo a supporto, mentre in attacco riposo per uno fra Candreva e Felipe Anderson (più probabile il secondo) per far spazio a Kishna. Ancora Keita punta centrale, con Marchetti e Djordjevic non ancora recuperati. La squadra di Rossi arriva all’Olimpico spavalda forte di una difesa a quattro i cui perni centrali saranno Oikonomou (attenzione al greco sui calci d’angolo) e Rossettini, ma la vera sorpresa dovrebbe essere il neo arrivato ex Roma Mattia Destro, che vivrà il suo personale derby supportato dalle giocate di Franco Brienza.

LAZIO-BOLOGNA, LE PROBABILI FORMAZIONI

LAZIO (4-3-3) Berisha; Radu, Gentiletti, De Vrij, Basta; Cataldi, Milinkovic-Savic, Parolo; Kishna, Keita, Candreva. Allenatore: Pioli.

BOLOGNA (4-3-1-2) Mirante; Masina, Oikonomou, Rossettini, Ferrari; Brighi, Crisetig, Crimi; Brienza; Acquafresca, Destro. Allenatore: Rossi.

LAZIO-BOLOGNA, LE PAROLE DEGLI ALLENATORI

PIOLI, LAZIOL’unica cosa che conta è che vogliamo affrontare nel modo giusto la partita. La squadra sta bene, vogliamo i tre punti ma sappiamo che non sarà facile. Tra vincere e perdere c’è una linea sottile, ma vogliamo partire con il piede giusto. La squadra ha recuperato bene dall’impegno di martedì, il risultato positivo ci ha dato ancora più fiducia. Ma dobbiamo pensare solo al Bologna, per preparare al meglio il ritorno con il Leverkusen dobbiamo fare bene domani sera. Dobbiamo confermarci e rimanere in Europa. Le nostre avversarie si sono rinforzate, lo sappiamo, ma crediamo di essere competitivi e all’altezza. Non dobbiamo cambiare la nostra mentalità, vogliamo giocare un calcio intenso, una partita alla volta“.

ROSSI, BOLOGNAParte una nuova e stimolante avventura, sono molto curioso di vedere come ci presentiamo a questo esordio. Le mie certezze derivano dal lavoro svolto durante tutta l’estate. Servirà il massimo dello spirito e dell’applicazione contro un avversario che certamente è di grande livello. Il mio Bologna dovrà giocare con molta umiltà, ma al contempo con un po’ di sana arroganza, come chi ha tutto da guadagnare da partite del genere. I miei ragazzi sanno di dovere entrare immediatamente nel clima-campionato. Siamo un organico giovane e la squadra andrà sostenuta con forza. Pioli ha un merito importante, oltre al fatto che la sua Lazio gioca un buon calcio: è riuscito a coinvolgere tutti i giocatori che ha. Si vede che credono assolutamente in quello che fanno“.

SHARE