SHARE

krul

Manchester United-Newcastle si conclude a reti bianche grazie alle prodezze del portiere ospite Tim Krul, decisivo su Mata nel primo tempo e su Hernandez a dieci minuti dal termine. Dopo due vittorie consecutive lo United sbatte quindi sulla resistenza del Newcastle che nel finale rischia però di fare il colpaccio. La mancanza di un centravanti tra le fila dei Red Devils inizia a farsi sentire.

CHIAVE TATTICA

Van Gaal e McLaren si presentano con moduli speculari, 4-2-3-1 per entrambi. Lo United parte forte in entrambe le frazioni di gioco schiacciando i Magpies all’interno della propria trequarti e non dando punti di riferimento agli avversari mediante le continue rotazioni operate da Rooney e dal trio di trequartisti formato da Depay, Januaj e Mata. Il Newcastle però regge bene e tatticamente non concede niente ai Red Devils, obbligati dunque ad affidarsi ad azioni personali o a cross dal fondo che non creano però particolari grattacapi alla difesa ospite.

I PROTAGONISTI

Tim Krul è senza ombra di dubbio il “man of the match”. Già al 15′ compie una grande parata sul sinistro velenoso di Jaun Mata, deviando in angolo un fendente tagliato dello spagnolo che si sarebbe insaccato sul primo palo. La standing ovation di tutto l’Old Trafford la riceve però all’80’ quando col piede ferma il tiro di Hernandez, giunto a tu per tu con il portiere olandese dopo una carambola in area. Bene anche Coloccini tra le fila dei Magpies, nello United solo Depay riesce a creare qualche pericolo.

LA GIOCATA

Per una volta la giocata più sensazionale della partita proviene da un portiere e non da un giocatore di movimento. All’80’ Mata calcia a rete da fuori area centrando Coloccini; il pallone cade tra i piedi di Hernandez che, a circa 11 metri dalla linea di porta, controlla e si presenta a tu per tu contro Krul. Il portiere olandese è bravissimo ad avere la forza di restare in piedi fino alla fine e sul tiro a rete del Chicharito pizzica il pallone con il piedone sinistro, strozzando in gola l’urlo di gioia di tutto l’Old Trafford.

IL MOMENTO

Che la partita sia destinata allo 0-0 lo si capisce al minuto 91. Angolo per lo United dalla sinistra, Smalling in piena area svetta e indirizza il pallone sul secondo palo dove però è appostato Memba che salva sulla linea. Il Newcastle riparte velocemente tanto da presentarsi in vantaggio di tre uomini contro due sulla trequarti avversaria. La palla arriva a Cissè che dalla destra prova un tiro ad incrociare, Thauvin si lancia ma manca di pochi millimetri l’impatto con il pallone che, mestamente, si spegne sul fondo sancendo lo 0-0 finale.

TABELLINO E FORMAZIONI

Manchester United (4-2-3-1) Romero 5.5; Darmian 6 (77′ Valencia 6), Blind 6, Smalling 6.5, Shaw 6; Schweinsteiger 5.5 (59′ Carrick 6), Schneiderlin 6; Depay 6, Januzaj 5.5 (67′ Hernandez 6), Mata 5; Rooney 5.5. All.: L. Van Gaal.

Newcastle (4-2-3-1) Krul 7; Mbemba 6, Taylor 6, Coloccini 6.5, Haidara 6; Anita 6.5, Colback 5.5; Perez 6 (78′ Tiotè 6), Wijnaldum 5.5, Obertan 5.5 (69′ Thauvin 6); Mitrovic 6 (88′ Cissé 6). All.: S. McLaren.

Arbitro: C. Pawson.

Ammoniti: Darmian (M), Haidara (N), Obertan (N), Shaw (M).

SHARE