SHARE

sarri

Maurizio Sarri, allenatore del Napoli, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di Sassuolo-Napoli. Ecco le sue dichiarazioni:

RENDIMENTO“Non sono totalmente d’accordo che abbiamo fatto benissimo a Latina, secondo me abbiamo fatto meglio tra il 10′ e il 30′ della gara di Nizza. Siamo come una squadra in costruzione, l’aspetto fisico non è al top ma è normale. Non siamo ineccepibili sotto l’aspetto della tattica, ma abbiamo calciatori di qualità per fare bene”. 

PRONOSTICO“Dall’8 di luglio non leggo un giornale, sono messo male su notizie di mercato. Ne conosco poche, non mi pare sia stato un mercato contenuto da parte di tante squadre. Non leggo giornali, spesso leggo il Televideo e la pagina 250 perchè mi interessa della Serie B. Non so dove possiamo collocarci. So da dove partiamo: dal quinto posto senza Milan e Inter, può darsi che arriveremo settimi ma tirando fuori il 101% sarò contento. L’obiettivo è dare tutto, poi vedremo”.

TITOLARI – “Posso avere dubbi anche su Higuain perché è arrivato in ritardo. Non dirò mai chi giocherà, è un rispetto dovuto ai miei ragazzi. Devono saperlo da me e non dai giornali”. 

HAMSIK – “Non parlerei di adattamento, esclusi gli ultimi anni ha sempre fatto il centrocampista. Sta meglio, tutto procede bene. Fare il terzo di centrocampo in questo modulo è più dispendioso rispetto al 3-5-2″.

SASSUOLO“Vogliamo imporre il nostro gioco, ma non solo domani. Sempre e comunque. Ci sono momenti in cui può riuscire, o momenti in cui possono esserci difficoltà come a Porto. Il Sassuolo è il peggior avversario da incontrare. Gioca insieme da tre anni, hanno più certezze di noi. Il club è importante, la squadra forte e giovane. E’ una gara di grande difficoltà. Il livello di assimilazione è relativo, il concetto di lavoro da noi è difficile. Quello visto a Empoli è frutto di tre anni di lavoro, tutti credono che il nostro lavoro sia fare una sostituzione. Il nostro lavoro è dare una sola mentalità a 30 giocatori, farlo in 40 giorni è impossibile. Parlare di livello di assimilazione, in questo momento, è relativo. Strinic non sta benissimo, ha un virus intestinale. Hysaj ha spesso giocato sulla destra, ma già in Primavera ha giocato più spesso sulla sinistra. Per lui credo che non sia un problema. Ho tre dubbi per domani. Insigne-El Kaddouri possono giocar anche insieme in certi momenti della gara, così come possono giocare Mertens e Callejon in qualche frangente”. 

POSSESSO E NON POSSESSO – “Nella fase di possesso c’è grande incidenza della qualità dei giocatori. La difesa è applicazione, lavoro e tanta attenzione. Una linea di difesa alta, se applicata con i giusti tempi, offre grandi garanzie. Per questo bisogna lavorare tanto e bene”.

SHARE