SHARE

paloschi

Dopo un primo tempo dominato l’Empoli nella ripresa subisce la veemente rimonta del Chievo che in otto minuti segna tre reti, tagliando le gambe ai padroni di casa. Il vantaggio di Saponara nella ripresa viene annullato dai sigilli di Meggiorini, Birsa e Paloschi. Unica nota positiva per i toscani il buon esordio del classe ’97 Diousse.

LA CHIAVE TATTICA
Giampaolo schiera l’Empoli con un 4-3-1-2 che ricorda i felici fasti dell’era Sarri. Saponara, dietro al duo Maccarone-Pucciarelli, mette in costante difficoltà la difesa clivense mal coperta da un centrocampo in cui Hetemaj e Radovanvic, interni nel 4-4-2 di Maran, si vedono raramente in fase di ripiego; l’estro dell’ex Milan è così decisivo nella prima frazione di gioco così come le buone geometrie del giovane Diousse.
Nella ripresa Maran cambia interpreti ma non modulo: Meggiorini rimpiazza un immobile Mpoku mentre Rigoni prende il posto dell’infortunato Radovanovic. E’ ancora l’Empoli a partire meglio ma, non appena si butta in avanti, il Chievo trova la rete del pari con un colpo di testa proprio di Meggiorini su angolo di Birsa.
Subita la rete i padroni di casa scompaiono dal terreno di gioco e, in meno di 8 minuti, gli ospiti segnano le reti dell’1-3 definitivo, prima con un bel mancino di Birsa da fuori e poi con un’incornata di Paloschi su assist del solito Meggiorini.

I PROTAGONISTI
Riccardo Meggiorini è il protagonista assoluto nella gara del Castellani. In goal di testa al 55′ su azione d’angolo serve poi a Paloschi, 8 minuti dopo, l’assist per il sigillo dell’1-3 definitivo. L’ex Toro corre, sgomita, si prende anche un giallo ma, soprattutto, restituisce un’anima al Chievo dopo l’incolore primo tempo.

LA GIOCATA
La rete dell’1-2 di Birsa è veramente di pregevole natura. Lo sloveno sfrutta il momento nero dell’Empoli e, dopo aver preso palla sulla trequarti, sfodera un mancino a giro che si insacca sul palo lungo dopo aver disegnato una parabola che lascia impietrito Skorupski.

IL MOMENTO
Gli otto minuti che vanno dal 55′ al 63′ decidono la gara di Empoli. I padroni di casa sono in vantaggio di una rete e sembrano poter gestire il risultato quando, dopo dieci minuti dall’inizio della ripresa, Meggiorini di testa insacca in anticipo il corner di Birsa. La squadra di Giampaolo si sfalda e prima Birsa e poi Paloschi impongono una lezione severissima ai padroni di casa.

PAGELLE E TABELLINI DI EMPOLI-CHIEVO

EMPOLI (4-2-3-1) Skorupski 5.5; Zambelli 5.5, Martinelli 5, Barba 5, Mario Rui 5; Zielinski 5, Diousse 6 (74′ Ronaldo 5.5), Croce 6 (57′ Signorelli 5); Saponara 6; Maccarone 5.5 (63′ Mchedlidze 5), Pucciarelli 5.
A disposizione: Pugliesi, Pelagotti; Bittante, Costa, Camporese, Maiello, Brillante, Krunic, Piu.
All: M. Giampaolo.

CHIEVO (4-4-2) Bizzarri 6; Frey 6, Cesar 5.5, Gamberini 5.5, Gobbi 6.5; Birsa 6.5 (87′ Cacciatore s.v.), Radovanovic 5 (43′ Rigoni 6), Hetemaj 6, Castro 6; Paloschi 6.5, Mpoku 5 (46′ Meggiorini 7).
A disposizione: Bressan, Seculin, Sardo, Biraghi, Christiansen, Pellissier, Inglese.
All.: R. Maran.

Reti: 7′ Saponara (E), 55′ Meggiorini (C), 60′ Birsa (C), 63′ Paloschi (C).

Arbitro: M. Mariani.

Ammoniti: Meggiorini (C), Rigoni (C), Saponara (E)

 

SHARE