SHARE

mpo

Parte dalla gara del Castellani la stagione 2015-16 di Empoli e Chievo: obiettivo comune per entrambe le società sarà centrare la salvezza e mantenere la categoria. I padroni di casa, dopo la dipartita di Sarri e di tanti protagonisti della passata stagione, ripartono sotto la guida tecnica di Marco Giampaolo che conferma il 4-3-1-2 dell’anno scorso con Maccarone e Pucciarelli come terminali offensivi davanti a Riccardo Saponara, chiamato a confermare la splendida seconda parte di stagione mostrata l’anno scorso.
Maran schiera invece alla prima stagionale il suo Chievo con un 4-4-2 che prevede in attacco la coppia Paloschi-Mpoku, con l’ex Cagliari preferito a Pellissier e Meggiorini. Radovanovic ed Hetemaj proveranno a non far rimpiangere il dinamismo di Izco, infortunatosi gravemente durante la preparazione.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI EMPOLI-CHIEVO

EMPOLI (4-2-3-1) Skorupski; Zambelli, Martinelli, Barba, Mario Rui; Zielinski, Diousse, Croce; Saponara; Maccarone, Pucciarelli.
A disposizione: Pugliesi, Pelagotti; Bittante, Costa, Camporese, Signorelli, Ronaldo, Maiello, Brillante, Krunic, Mchedlidze, Piu.
All: M. Giampaolo.

CHIEVO (4-4-2) Bizzarri; Frey, Cesar, Gamberini, Gobbi; Birsa, Radovanovic, Hetemaj, Castro; Paloschi, Mpoku.
A disposizione: Bressan, Seculin, Sardo, Cacciatore, Biraghi, Rigoni, Christiansen, Pellissier, Inglese, Meggiorini.
All.: R. Maran.

LE DICHIARAZIONI DI GIAMPAOLO-Dobbiamo avere la capacità di pensare che questo è un nuovo anno, i paragoni me li aspetto ma basta aver ben presente il nostro obiettivo senza lasciarci condizionare dagli eventi esterni. I nostri tifosi sono il valore aggiunto da dare a questa squadra. L’Empoli deve lottare fino all’ultimo minuto dell’ultima giornata, la consapevolezza deve essere quella per riuscire a centrare la salvezza. Con il Chievo è uno scontro diretto. E’ una squadra ostica, fisica, hanno mantenuto sempre quella caratteristica in questi anni di serie A“.

LE DICHIARAZIONI DI MARAN-Ho fiducia, sono curioso di vedere all’opera i miei su un campo difficile perché sono convinto che possiamo fare un campionato da Chievo. Partire bene è importante anche se non è fondamentale. Nonostante qualche intoppo, ci sono tutti i presupposti per cominciare bene”.

SHARE