SHARE

juventus udinese

Juventus-Udinese finisce 0-1: prima sconfitta casalinga all’esordio in campionato nella storia della Juventus, che cala paurosamente nella ripresa. Sugli scudi Fernandes e Thereau, brutto errore di Lichtsteiner sul gol. Pogba cerca sempre una giocata di troppo, beccato nel finale dai tifosi.

CHIAVE TATTICA Subito salta all’occhio la soluzione regista in casa Juventus: con Padoin spostato a fare il metodista il play bianconero è Leonardo Bonucci, che raccoglie di fatto il ruolo che è stato di Pirlo proprio come nelle partite in cui il fuoriclasse bresciano era marcato a uomo. Questa mossa manda fuori giri Iturra, tignoso centrocampista messo a uomo su Padoin (partita comunque difficile per lui) per sfruttarne i possibili errori. Come in Supercoppa la mossa di Allegri riguarda Coman: il francesino parte titolare e fa la solita staffetta con Dybala, che entra a 30 minuti dalla fine. Qualche buona giocata, ma l’argentino non riesce ad incidere. La mossa vincente per la squadra di Colantuono è l’inserimento di Duvan Zapata, che fisicamente tiene occupati due difensori in occasione del gol e libera sul secondo palo Thereau, lasciato libero da un erroraccio di Lichtsteiner.

I PROTAGONISTI Nella Juventus più che sufficienti Bonucci, Pereyra e Mandzukic, per il resto poca roba: Pogba gioca una partita nella partita con se stesso, risultando più che supponente, Lichtsteiner commette un errore grossolano sul gol dell’Udinese. Nei friulani molto bene Fernandes e Thereau, con la squadra di Colantuono che cresce moltissimo nella ripresa anche grazie alla fisicità di Zapata.

LA GIOCATA Attenzione a quello che potrebbe essere il leit motiv della stagione bianconera: minuto 19 del primo tempo, Mandzukic la spizza per Lichtsteiner in profondità, lo svizzero arriva alla conclusione diretta che però non impegna Karnezis. Questa giocata fa parte del repertorio del croato, che già a Madrid ha innescato diverse volte Griezmann in situazioni simili.

IL MOMENTO Un tempo per parte: la Juventus era solita uscire nella ripresa, questa volta invece va molto bene nel primo tempo, dove gioca praticamente a un campo solo, e poi tracolla nella ripresa. Ad uscire sono i friulani che fanno da corsari a Torino: il gol non è solo un episodio derivato dalla fatale distrazione di Lichtsteiner, il secondo tempo degli ospiti è stato superiore a quello dei padroni di casa.

JUVENTUS-UDINESE, TABELLINO E PAGELLE DEL MATCH

JUVENTUS (3-5-2) Buffon 6; Chiellini 6, Bonucci 6.5, Barzagli 6.5; Evra 6, Pogba 5, Padoin 5.5, Pereyra 6.5 (79′ Llorente sv), Lichtsteiner 5 (81′ Isla sv); Coman 5.5 (64′ Dybala 6), Mandzukic 6.5. Allenatore: Allegri. A disposizione: Neto, Rubinho, Caceres, Rugani, Alex Sandro, Sturaro, Vitale, Zaza.

UDINESE (3-5-2) Karnezis 6; Piris 6, Danilo 7, Heurtaux 6.5; Adnan 6 (86′ Widmer sv), Fernandes 7, Iturra 6, Badu 6 (52′ Kone 6.5), Edenilson 5.5; Thereau 7, Di Natale 5 (66′ Zapata 6.5). Allenatore: Colantuono. A disposizione: Neuton, Meret, Pasquale, Pinzi, Perisan, Merkel, Domizzi, Perica, Aguirre.

MARCATORI 78′ Thereau

NOTE ammoniti Piris, Padoin, Adnan per gioco scorretto, Heurtaux per comportamento non regolamentare.

SHARE