SHARE

pandev

Tutto pronto al Renzo Barbera per il debutto stagionale del Palermo contro il Genoa: Iachini conferma il 3-5-1-1, modulo che lo scorso anno è valso l’undicesimo posto in serie A. In difesa esordirà il nuovo arrivato El Kaoutari che completerà il terzetto arretrato con Vitiello e Gonzalez. In attacco, supportato da Vazquez, agirà Quaison che ha vinto il ballottaggio con Trajkovski. Per Gasperini invece esordio stagionale complicato dalle moltissime assenze: i rossoblù infatti dovranno fare a meno degli squalificati Cofie, Izzo, Pavoletti e Rincon e degli infortunati Perin, Tambè, Munoz e Perotti. In difesa, davanti a Lamanna, Gasperini ha scelto il trio difensivo formato da De Maio, Burdisso e Marchese. In attacco Ntcham completerà il tridente con Pandev e Lazovic, con Kucka a centrocampo.

LE FORMAZIONI UFFICIALI DI PALERMO-GENOA:
Palermo (3-5-1-1) –
Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli, Chochev, Rigoni, Jajalo, Lazaar; Vazquez; Quaison. All. Iachini

Genoa (3-4-3) – Lamanna; De Maio, Burdisso, Marchese; Cissokho, Tino Costa, Kucka, Laxalt; Ntcham, Pandev, Lazovic. All. Gasperini

Palermo-Genoa, le parole degli allenatori:

Iachini, allenatore Palermo: “Cercheremo di andare in campo come abbiamo sempre fatto, attingendo in tutti i modi alle risorse sulle quali abbiamo lavorato, magari sfruttando caratteristiche diverse e cercando di creare il più possibile problemi e grattacapi agli avversari. Siamo consapevoli di dover continuare a lavorare parecchio: abbiamo davanti a noi tanti margini di crescita e allo stesso tempo dobbiamo completare la rosa.”
Gasperini, allenatore Genoa: “Almeno in questa occasione posso dire di non aver problemi di scelta…”, dice ironicamente. “Le assenze per infortunio ci stanno, il rammarico e’ non avere i tre squalificati, derivati da una partita che contava nulla. Colpa nostra. Resto comunque positivo. Lo spirito è molto alto, abbiamo lavorato bene c’è tanto entusiasmo e abbiamo molta voglia di iniziare. Sappiamo che andremo ad affrontare un avversario difficile che ha cambiato poco ed è già collaudato. Ma sono convinto che faremo una buona gara e sapremo mettere in difficoltà il Palermo. Anzi penso che potremo essere una sorpresa domani. Quest’anno gli ostacoli sono più alti, dettati dai cambiamenti e dal mercato aperto. La società è al lavoro per completare la rosa. Quando scende in campo il presidente Preziosi vuol dire che qualche operazione si puo’ chiudere: lui vuole attrezzare la squadra per disputare al meglio il suo campionato. Per questo, però, serve partire con grande spirito, perché i punti alla prima sono gli stessi dell’ultima”
SHARE