SHARE

zamparini

Maurizio Zamparini, presidente del Palermo, si è confessato ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” parlando ancora una volta di Dybala e non solo. Ecco le sue dichiarazioni:

DYBALA – “Scommetto su Dybala? Certamente. Non ho mai visto un giocatore così forte nel mio Palermo. La mia previsione è che se fa i progressi che mi aspetto nel giro di 2-3 anni può diventare il nuovo Messi. Non dimentichiamo mai che su Dybala si era creata un’asta importante. Alla fine l’ha spuntata la Juve, anche perché aveva l’assenso del giocatore. Secondo me è stato un grande affare. Dybala ha le potenzialità da top-player. Non mi stupirei se il suo valore in poco tempo toccasse i 100 milioni di euro, come adesso per Pogba”.

ALLEGRI – “Alla Juve se qualcuno deve crescere non è Dybala, è proprio Allegri. Paulo ha quelle caratteristiche e non è un caso che quando è entrato contro l’Udinese ha subito creato due opportunità da gol. In squadre serve un giocatore con inventiva, non se ne può fare a meno. Ce l’ho con Allegri? Per carità. Allegri è come tutti gli allenatori italiani, né più né meno. Credono di condizionare loro il gioco delle squadre, ma non capiscono che bisogna lasciare i giocatori liberi. Non ce l’ho con lui”.

ATTACCO“Contiamo molto sulla voglia e sull’esperienza di Gilardino ma non solo su di lui”. Belotti ormai aveva deciso di andar via, non potevo fare altrimenti. Ma sono convinto di averlo sostituito al meglio. Segnatevi il nome di Djurdjevic. Di sicuro è più forte di Belotti. Il resto si vedrà”.

SHARE