SHARE

strootman

Non c’è pace per Kevin Strootman: il centrocampista della Roma e della nazionale olandese deve scegliere se sottoporsi ancora ad intervento chirurgico al ginocchio sinistro a causa dell’infortunio che lo tiene fuori da ormai oltre un anno, dopo l’incidente capitato a marzo 2014 contro il Napoli. Da lì in avanti per Strootman c’è stata solo qualche sporadica apparizione in giallorosso, con 7 partite giocate nella stagione 2014/2015 /6 in campionato ed una in Champions League per un totale di soli 327 minuti in campo) assieme a tante voci e proclami di pronto ritorno. Invece il campo appare ancora una volta lontano.

ENNESIMA RICADUTA – Strootman non riesce a risolvere il grave problema che lo affligge al ginocchio sinistro: i medici che lo tengono in cura gli avrebbero consigliato di procedere con l’operazione, e sarebbe la terza in 17 mesi. Nel caso in cui il calciatore accettasse perderebbe ancora una volta l’intera stagione agonistica, per cui non risulta affatto semplice fornire una risposta immediata. Strootman in tutta probabilità si consulterà con la Roma stessa prima di prendere una decisione definitiva su come procedere.

LA SINOSSI – Dopo il “crack” al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro con interessamento al menisco che ha colpito Strootman ad inizio 2015 ed il successivo intervento chirurgico, il peggio sembrava essere passato per Strootman, sul quale però la sfortuna non aveva smesso di puntare gli occhi: il 25 gennaio 2015 il giocatore incappa in un nuoco incidente nella partita di campionato contro la Fiorentina, ancora allo stesso arto. Cinque giorni dopo subisce una nuova operazione nella quale gli viene rimossa la struttura fibrotica presente ed in cui sorge un ulteriore problema, con i medici che osservano una lesione della cartilagine.

NUOVO INCUBO – Nello scorso mese di luglio, durante la tournée australiana della Roma, Strootman ha avvisato un primo problema relativo alla difficoltà di forzare sul ginocchio e di effettuare i cambi di direzione, cosa che lo ha persuaso una volta rientrato in Europa a chiedere consulto medico a diversi luminari, sotto la supervisione del professor Helge Riepenhof, nuovo responsabile dello staff sanitario della Roma. Una ulteriore brutta notizia è che la prossima operazione chirurgica alla quale Strootman verrebbe sottoposto potrebbe risultare doppia, un pò come capitato a Giuseppe Rossi, e questo a causa di alcune complicanze mediche.

 

SHARE