SHARE

allegri allenatore

Alla vigilia del big match contro la Roma, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato alla consueta conferenza stampa dell’undici che scenderà in campo e delle cessioni che avverranno nelle prossime ore. Ecco quanto affermato dall’allenatore bianconero.

Situazione infortunati: “Marchisio dopo la sosta sarà a disposizione e Khedira è ancora distante dal rientro, Asamoah sta lavorando bene ma dobbiamo ancora valutare, Morata è a disposizione.”

Mercato: “E’ uscito Coman. Lui voleva andare e la società ha fatto le sue valutazioni. Da parte mia c’era piena fiducia in lui, ma non si possono tenere i giocatori contro la loro volontà. La partenza di Llorente invece era programmata. Mi dispiace molto, perché è un ragazzo straordinario e ci ha dato molto. Anche Isla uscirà e non sarà dunque convocato. E’ arrivato Cuadrado che ci darà una grossa mano. Zaza rimane con noi, deve crescere e ambientarsi anche lui, ci vuole pazienza. ”

Chi gioca contro la Roma? “Domani giocherà nuovamente Padoin. E’ l’unico che per le caratteristiche che ha può giocare davanti alla difesa. E nel calcio non bisogna inventarsi nulla. Domenica sia lui che tutta la squadra secondo me ha fatto una bella partita. Poi è chiaro che le valutazioni sono sempre determinate dal risultato. Dybala giocherà dall’inizio”

La condizione dei nuovi: “Alex Sandro è indietro, si deve ancora ambientare. Cuadrado è indietro perché è arrivato da poco, ma sarà un cambio importante.”

Sulla Roma e le avversarie per il titolo: “La Roma ha fatto un ottimo mercato e avrà il dente avvelenato per il secondo posto dello scorso anno. Ha tutte le carte in regola per vincere il campionato come l’Inter, il Milan e il Napoli. Anche se credo che le due principali antagoniste siano i giallorossi e l’Inter.”

SHARE