Chelsea, Hazard: “Le critiche di Mou? Ha ragione, non sono in forma. Spero di recuperare presto”

Chelsea, Hazard: “Le critiche di Mou? Ha ragione, non sono in forma. Spero di recuperare presto”

hazard-mourinho_3281067b

Avvio lento per il Chelsea di Josè Mourinho in Premier League, solo 4 punti in quattro partite per i Blues. E’ già tempo di primi bilanci e lo Special One non è certo uno che le manda a dire. Primo indiziato per la falsa partenza del suo Chelsea è Eden Hazard, 24enne belga che nella passata stagione è stato decisivo nello scacchiere dell’allenatore portoghese per la conquista del titolo. Il fantasista, premiato come miglior giocatore della scorsa Premier League, non molto tempo fa è stato paragonato a Cristiano Ronaldo dallo stesso Mourinho, il quale lo considera anche superiore all’asso portoghese, complice l’età e gli ampi margini di miglioramento. Questo inizio di stagione, però, ha scosso un po’ tutto l’ambiente Blues e lo Special One è tornato sui suoi passi, parlando così di Hazard (e non solo) dopo la sconfitta contro il Crystal Palace: Se sei il migliore del campionato penso sia tua grande responsabilità continuare ad assicurare una stagione simile a quella precedente in termini di rendimento. Non voglio analizzare le prestazioni individuali. In termini generali è difficile avere un rendimento costante quando alcuni dei giocatori non si stanno esprimendo ad un buon livello. Quando si dispone di sei o sette giocatori e tre o quattro di essi non sono ad un livello accettabile, è difficile per una squadra essere costante nelle prestazioni”.

Tra le righe, la stoccata ad Hazard è servita. La risposta del talento belga, però, non tarda ad arrivare. Queste le parole di Eden Hazard, che sembra giustificare le critiche del suo allenatore: “A livello collettivo e individuale non siamo al massimo, sarebbe inutile negare e dire il contrario. C’è la pausa per le nazionali e spero di sfruttarla in modo da permettermi di recuperare la mia condizione di forma ideale. Le critiche di mister Mourinho? Le accetto serenamente. E’ evidente, non bisogna essere maestri di calcio per mettere a confronto quanto ho fatto l’anno scorso e quanto sto facendo in questo inizio di stagione. Sono indubbiamente meno in forma rispetto alla scorsa annata”.