Juventus, Allegri sprona i suoi: “Dobbiamo vincere giocando bene. Domani gioca Alex Sandro”

Juventus, Allegri sprona i suoi: “Dobbiamo vincere giocando bene. Domani gioca Alex Sandro”

Allegri
Foto: Juventus, Twitter

In conferenza stampa pre Chievo Allegri pone la fiducia ai suoi: ecco le parole del tecnico juventino alla vigilia del match.

 

Massimiliano Allegri è carico e vuole riportare la Juventus dove merita: il tecnico bianconero si presenta molto deciso alla terza conferenza stampa di questo nuovo campionato. Il Chievo è avversario delicato e la classifica attuale lo pone addirittura in prima posizione. Ma ad inizio torneo può accadere ogni cosa ed Allegri, che nelle partenze ha sempre fatto fatica, questo lo sa bene. Il riscatto dei Campioni d’Italia passa attraverso la fondamentale gara casalinga contro la squadra di Maran, un match che, nonostante tutto, appare già molto importante per il futuro di una squadra rinnovata e bisognosa di nuove certezze.

Di seguito, le parole di Allegri: “Dobbiamo cercare di fare i primi tre punti del campionato contro una squadra che sta facendo molto bene: sarà una gara molto delicata, dovremo giocare bene a calcio ed essere bravi. Da domani inizia un mese in cui giochiamo una volta ogni tre giorni: ogni partita va affrontata una per volta. I nuovi arrivi si sono inseriti subito bene, i nazionali sono tornati in buona condizione. Ho tutta la rosa a disposizione, ad eccezione di Khedira e Asamoah che ha giocato due spezzoni di amichevoli. Per quanto riguarda Marchisio, domani partirà titolare, Morata invece devo ancora valutarlo. Hernanes? Nasce interno davanti alla difesa e può fare il trequartista: è pronto e a disposizione. D’ora in poi avremo poco tempo per parlare: mercato chiuso e si gioca ogni tre giorni, pensiamo a lavorare. Abbiamo la possibilità e il dovere di fare grande stagione, cercando di arrivare a marzo competitivi su tre fronti. Alla Juve non ci sono anni di transizione ma si gioca sempre per vincere. Bisogna cercare di arrivare alla prossima sosta in condizioni migliori in campionato e con buone gare in Champions League. Domani credo che giocherà Barzagli titolare, con lui partirà dall’inizio anche Alex Sandro. Ci vuole un poco di pazienza e la volontà di affrontare le cose con serenità, ma la rosa è completa e duttile. Pogba? Deve riordinare le idee, mettersi tranquillo per vivere e giocare da ragazzo di 22 anni. Lemina? Lo abbiamo preso per fare il sostituto di Marchisio davanti alla difesa: è bravo e sveglio. Mandzukic? Ha fatto sempre gol e li continuerá a fare anche con la Juventus”.