SHARE

balotelli milan

Domenica 27 settembre alle ore 12.30 andrà in scena a Marassi Genoa-Milan, partita valida per la sesta giornata di campionato. La squadra di Gasperini, reduce dalla doppia sconfitta contro Juventus e Lazio, vuole conquistare a tutti i costi la vittoria davanti ai propri tifosi. Il Milan, invece, ha collezionato nelle ultime due gara 6 punti contro Palermo e Udinese. L’allenatore del Genoa opta per il 3-4-1-2 con Lamanna tra i pali. Difesa a tre con De Maio, Burdisso e Izzo. Sulle fasce agiranno, a destra Figueiras, a sinistra Laxalt; in mezzo al campo ci sarà ancora una volta la coppia Rincon-Dzemaili. Il giovane Ntcham giocherà alle spalle del duo offensivo composto da Perotti e Capel. Miahjlovic, invece, conferma il 4-3-1-2 con Diego Lopez in porta. A destra titolare il giovane Calabria, mentre sull’out sinistro ci sarà De Sciglio: la coppia dei centrali sarà formata da Zapata e Romagnoli. In mezzo al campo spazio a De Jong con Montolivo: ci sarà anche Bertolacci. Bonaventura, invece, agirà alle spalle della coppia formata da Balotelli e Luiz Adriano: turno di riposo per Honda e Bacca.

 

GENOA-MILAN, le probabili formazioni

Genoa (3-4-1-2): Lamanna, De Maio, Burdisso, Izzo, Figueiras, Rincon, Dzemaili, Laxalt, Ntcham, Perotti, Capel. All.: Gasperini

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez, Calabria, Zapata, Romagnoli, De Sciglio, De Jong, Montolivo, Bertolacci, Bonaventura, Balotelli, Luiz Adriano. All.: Mihajlovic

Le dichiarazioni di Alex dopo Udinese-Milan:“Il mister ha parlato con tutti noi e abbiamo analizzato i motivi per cui non dovrà più succedere quello che è accaduto nel secondo tempo di Udine. Bisogna partire forte e poi però insistere, continuare a far bene per tutta la gara. Quella di martedì era una partita difficile, noi siamo ancora in fase di crescita, senza dimenticare che al Friuli l’anno scorso abbiamo perso. Ora stiamo lavorando sull’importante partita di domenica. A Marassi ci aspetta un campo caldo, lì i tifosi aiutano molto la squadra. Il Genoa ha gamba, cuore, gioca alto. Sarà dura. Ma sappiamo anche cosa fare per ottenere un risultato importante”.

SHARE