SHARE

eder

Eder è l’uomo del momento in Serie A e non solo, dopo il tentativo lampo dello scatenato Inter nell’ultima giornata di mercato, è attualmente il capocannoniere della Serie A. Il presidente Ferrero ha ben pensato di far rinnovare il contratto all’italo-brasiliano (insieme a Soriano e De Silvestri) facendo capire a tutti i possibili acquirenti che l’attaccante blucerchiato ha voglia di restare o che comunque costerebbe una cifra considerevole. Ai microfoni di radio Deejay il calciatore è intervenuto parlando a tutto tondo anche delle numerose richieste di mercato giunte alla sua attenzione:

“Il gol contro la Roma? Sono stati bravi Soriano e Correa a spostare la barriera. E’ anche merito loro. Il rinnovo? Ho scelto di rimanere in Serie A nonostante l’offerte da Qatar. Sono qua da dieci anni e mi trovo bene. La risalita dopo l’inizio di stagione complicato? Il preliminare è stato uno shock grande. Già dal match di ritorno contro il Vojvodina abbiamo ricominciato giocando anche bene. Adesso stiamo facendo bene, nonostante i tanti ragazzi nuovi e il tecnico nuovo. Siamo contenti di avere dieci punti dopo gare anche complicate. La Roma? Mi ha fatto una grande impressione. E’ una squadra forte ma il calcio è strano e a volte perdi anche quando tieni il pallino dei gioco. Pjanic e Salah ci hanno messo in difficoltà, con la nostra difesa che ha fatto una grande prestazione. Sono i dettagli che fanno la differenza, anche un po’ di fortuna. L’Inter? Mi ha fatto il suo interessamento. Conosco la sua storia, ma sono felice di essere rimasto alla Sampdoria. La scelta fra la Nazionale brasiliana e quella italiana? Per me non c’è mai stato alcun dubbio. Per me l’Italia è fra le migliori al mondo. Anche Dunga si è interessato a me, ma per me è stato impossibile dire di no agli azzurri. Cassano? Si sta mettendo in forma. Quando sarà al 100% ci sarà da divertirsi. Il futuro? Se Ferrero vuole vendermi non lo so, io spero di rimanere”.

SHARE