SHARE

Shaw

Il terribile episodio fra Hector Moreno e Luke Shaw ha scosso e commosso quasi tutti gli appassionati di calcio, suscitando anche un grido d’indignazione verso la terna arbitrale che nemmeno fischiò il fallo in occasione dell’intervento più che scomposto del Messicano. Le immagini parlano chiaro: intervento killer e carriera quasi a rischio per il talentuosissimo terzino inglese, che però dovrebbe stare fuori dal campo “meno” del previsto.

LE PAROLE DI VAN GAAL- Nella giornata di oggi la BBC ha però riportato delle interesanti dichiarazioni del tecnico olandese, che ha infatti parlato del recupero del suo terzino: “Luke starà fuori almeno 6 mesi, è difficile prevedere solitamente i tempi di recupero”. Probabilmente queste tempistiche potrebbero (e dovrebbero) protrarsi anche per qualche in mese in più, per far riprendere al ragazzo u completo feeling con il campo e non solo. Lo staff medico ha però intenzione di rimettere in sesto Shaw per la prossima stagione, soprattutto in vista degli Europei 2016 in Francia e la gamba del ragazzo viene già trattata da alcuni giorni con un elettrostimolatore per donare nuova forza all’arto del ragazzo. Poi Van Gaal, sempre come riportato dall’emittente di stato inglese, ha concluso: “Non è facile e Luke sa che ha davanti a se un lungo cammino, ma la cosa più importante è che la sua mentalità sia forte”.

IL PERDONO A MORENO- Riguardo il “fattaccio” di Eindhoven c’era poi da chiarire la situazione tra Shaw e il difensore messicano Hector Moreno (per la cronaca scorer del 1-1). Nella giornata di ieri sono infatti finalmente trapelate le dichiarazioni del giocatore del PSV che ha parlato dell’incontro tra lui e Luke: “Sono felice di essere riuscito a parlargli, sono andato in ospedale con Phillip Cocu ed all’inizio è stato molto difficile per me. Ma Shaw è stato molto gentile e mi ha detto di non sentirmi in colpa. Luke ha rivisto le immagini, e mi ha detto che certe cose fanno parte del calcio e mi ha sorriso”. Pace fatta quindi tra i due giocatori e forse le parole del terzino delle United dovrebbero spegnere anche le infinite polemiche partite dall’Inghilterra: ora testa solo al recupero per la prossima stagione.

SHARE