SHARE
GENOA, ITALY - SEPTEMBER 14: Eder of Samodoria celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between UC Sampdoria and Bologna FC at Stadio Luigi Ferraris on September 14, 2015 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images/Getty Images)

zenga presentazione sampdoria

Si conclude stasera il sesto turno della Serie A, che vede affrontarsi Atalanta e Sampdoria all’Atleti Azzurri di Bergamo. Le due squadre arrivano a questa sfida in buona salute, reduci entrambe da una vittoria nel turno infrasettimanale, l’Atalanta corsara ad Empoli, mentre la Sampdoria dalla prestigiosa vittoria casalinga contro la Roma. Chi riuscirà ad avere la meglio stasera si porterà a ridosso delle prime della classe e potrà sognare in grande.

Vediamo qui di seguito le formazioni ufficiali:

Atalanta-Sampdoria (ore 21.00)

ATALANTA (4-3-3): Sportiello; Bellini, Toloi, Paletta, Dramé; Kurtic, De Roon, Grassi; Moralez, Pinilla, Gomez

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano, Pereira, Mosainder, Zukanovic, Mesbah, Barreto, Fernando, Soriano, Correa, Eder, Muriel

Le parole di Reja:“Davanti i blucerchiati hanno velocità e grandi capacità tecniche. Eder poi lo conosco da un bel po’ di tempo. Lo volevo portare prima alla Lazio e poi anche al Napoli. Poi prendemmo Lavezzi. Era ancora giovane ma i colpi si vedevano già”. Sulla Sampdoria: ” Si difendono bene, se serve anche in otto, Soriano fa il trequartista ma dà una grossa mano anche dietro. Sono moralmente al top, sarà una bella partita. A noi piace proporre gioco, però dovremo stare attenti a non scoprirci. Guai dare spazi. Giovedì abbiamo finito finalmente in undici, un segno di crescita e di consapevolezza. Abbiamo anche rischiato meno, perché siamo stati più attenti anche nella gestione della palla. Ora vorrei si continuasse così. Turnover? Se tutti stanno bene e se si viene da buon risultato non mi piace cambiare più di tanto. Lo farò solo se necessario”.

Le parole di Zenga:”C’è entusiasmo: battere una grande squadra porta entusiasmo, ma anche responsabilità. Non deve restare un episodio isolato, ma deve essere un punto di partenza per proseguire”. Sull’Atalanta: “Squadra allenata da un tecnico come Reja che ha enorme esperienza. Si vede la sua mano, si vedono le sue idee. Ha giocatori che fanno un lavoro pazzesco per far sì che la squadra non soffra come lo scorso anno. Noi abbiamo rispetto per tutti e pensiamo a noi, a come giocare. Va ricordato che ha perso solo una partita, con l’Inter al 90′. E’ una squadra storicamente tosta, a Bergamo giocano, bene, hanno una buona disposizione tattica. Ma noi abbiamo la responsabilità di giocare per fare risultato. Concentrazione e atteggiamento giusti determinano i risultati della squadra”.

 

 

SHARE