SHARE

stoke city-shaqiri

Xherdan Shaqiri è fermamente convinto della sua decisione di trasferirsi in Inghilterra alla corte dello Stoke City. La sua esperienza in Italia è durata appena 4 mesi, arrivato all’Inter durante il calciomercato di riparazione invernale l’ex Bayern Monaco non è riuscito ad ambientarsi in quel di Milano.

SHAQIRI A 360° Queste le parole di Xherdan Shaqiri intervistato dal quotidiano britannico The Sentinel in cui ha riassunto le sue passate esperienze in mezza EuropaL’elemento chiave fondamentale per le squadre tedesche è la disciplina. I tedeschi sono molto concentrati e ci tengono molti nel mantenere la disciplina nel calcio. E’ un calcio disciplinato in tutti i sensi. In Italia invece è tutto molto più tattico, tutte le squadre sono orientate verso un tipo di gioco molto inquadrato da questo punto di vista” poi sull’Inghilterra “In Premier League, per quello che ho potuto vedere e capire finora, si pratica un calcio molto fisico e di enfasi, si punta sempre ad attaccare la profondità”.

Xherdan Shaqiri ha poi continuato “Il calcio qua in Inghilterra è davvero spettacolare e mi piace molto. In ogni caso ho giocato solo pochi incontri in Premier League, reputo però di essere arrivato nel miglior campionato del mondo” poi sulla sua squadra, lo Stoke City “E’ vero, lo Stoke City può non avere lo stesso blasone internazionale delle altre squadre con cui ho giocato nel recente passato, però la società è volenterosa di crescere e far bene. Ha traguardi ambiziosi. Vogliono imporsi al fine di andare in Europa, questo è quello che mi ha spinto a venire qua. Lo Stoke City mi ha offerto l’opportunità di continuare a crescere sia come giocatore che come persona chiosa finale dello svizzero “In ogni caso tutto quello che voglio è giocare bene per me e per il team, e guardare avanti”.

 

Stefano Mastini

SHARE