SHARE

Castori

Un fulmine a ciel sereno arrivato dopo la sconfitta contro la Roma subendo 5 reti: i segnali positivi contro Napoli e Fiorentina non sono bastati per salvare dall’esonero Fabrizio Castori, tecnico classe 1959 alla prima esperienza in Serie A. L’allenatore marchigiano, dopo anni di gavetta si era guadagnato la Serie A con l’incredibile cavalcata dello scorso anno, ma il debito di riconoscenza non è bastato per mantenerlo saldo sulla panchina.

Primo esonero dunque in Serie A che arriva dopo sei giornate: il primo indiziato a sostituire Castori è Sannino. La dirigenza del club è in attesa di una risposta dall’allenatore ex Watford. “Il Carpi F.C. 1909 comunica di aver esonerato, in data odierna, l’allenatore Fabrizio Castori. La società desidera ringraziare Castori per il lavoro svolto, sempre con grande professionalità e dedizione“, questo il comunicato lapidario apparso sul sito del Carpi.

Non eravamo il vero Carpi. Abbiamo pagato la terza partita in sei giorni con tre grandi squadre. Non siamo stati all’altezza delle nostre possibilità – aveva sbottato sabato dopo la pesante sconfitta contro la Roma – Litigio fra Matos e Di Gaudio per il rigore? Non cambiava nulla sul 5-1, cambiava poco chiunque avesse tirato, anche se segnava. Più che nervosismo ho visto una squadra morbida e poco carica e su questo mi ci metto anche io nel computo delle responsabilità“. Per la società evidentemente la crisi di risultati unita ad un gruppo non molto unito sono stati i segnali che hanno portato alla dolorosa decisione dell’esonero del tecnico.

SHARE