SHARE

vigoroux

Quante volte abbiamo sognato di saldare un debito pagando l’intera cifra in monete da un centesimo? Una vendetta dolce, divertente ma impegnativa, che spesso rimane soltanto nel nostro cassetto delle idee malvagie. Chi invece ha deciso di trasformare il sogno in realtà è Lawrence Vigoroux, giovane portiere del Liverpool ceduto in prestito allo Swindon Town.

Dopo l’acquisto di questa estate dal Tottenham, il portiere cileno, si dice molto apprezzato da Rodgers, è stato mandato in terza serie a farsi le ossa, per poter tornare alla base pronto per una piazza esigente come Liverpool visti i suoi 21 anni. L’avventura di Vigoroux è iniziata anche bene, con otto presenze e buone prestazioni, ma fuori dal campo sono iniziati i problemi. In Inghilterra le società sono inflessibili per quanto riguarda il rispetto delle regole ed un rientro del giocatore oltre il tempo massimo consentito (probabilmente dopo una serata brava) gli è costata una multa di 50 sterline. 

Il portiere, visibilmente contrariato, ha voluto protestare a suo modo: “La multa la pago, ma decido io come“. Eccolo dunque recarsi in banca e ritirare la cifra da pagare interamente in pennies. Stupite le facce di allenatore, compagni e dirigenti nel vederlo presentarsi alla sede della società con diverse borse colme di spiccioli, mai così soddisfatto nel pagare una multa. Allo Swindon non hanno particolarmente apprezzato questo gesto, considerato una provocazione non accettabile da un giocatore così giovane e per di più in prestito. Vigoroux ha pagato con il taglio ed il ritorno a Liverpool la sua temeraria azione, ma per un giorno è stato idolo di tutti quei tassati, multati e debitori che almeno una volta nella vita avrebbero voluto vedere la faccia sconvolta di chi, nel ricevere del denaro in bustone di spiccioli, si è sentito dire: “Se vuole li contiamo per vedere se sono giusti“. Respect! 

SHARE