SHARE
TURIN, ITALY - NOVEMBER 02: Bruno Peres of Torino FC walks off with an injury during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico on November 2, 2014 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

TURIN, ITALY - NOVEMBER 02: Bruno Peres of Torino FC walks off with an injury during the Serie A match between Torino FC and Atalanta BC at Stadio Olimpico on November 2, 2014 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

Guai in casa Toro, che deve fare i conti con l’ennesimo infortunio. Sono stati resi ufficiali, infatti, anche i tempi di recupero di Bruno Peres: il terzino brasiliano dovrà restare fermo per più di un mese a causa della lesione di primo grado degli adduttori della coscia sinistra. Questa mattina la società del presidente Cairo ha fatto svolgere al brasiliano un’ecografia di controllo dopo il problema riscontrato nell’ultima giornata di campionato contro il Chievo, mercoledì scorso. Così recita il responso: “L’esame ecografico effettuato stamane a Bruno Peres ha confermato la diagnosi precedente che, ad oggi, ha una prognosi stimabile in circa 30/35 giorni”. Questo è il report medico diramato dal Torino in merito alle condizioni di Bruno Peres, che dovrà restare fermo ai box. Oltre alla gara contro il Palermo, il brasiliano dovrà saltare almeno altre quattro partite, già a cominciare dal prossimo match in programma contro il Carpi.

Probabilmente Bruno Peres resterà comunque indisponibile anche alla ripresa del campionato, dopo la sosta per le Nazionali, ovvero quando gli impegni del Torino diventeranno di una certa importanza. Giampiero Ventura spera di recuperare l’esterno almeno per una parte del filotto di gare terribili contro Milan, Lazio, Genoa e poi contro la Juventus, match in programma il 31 ottobre. Nel derby della scorsa annata Bruno Peres realizzò uno dei gol più belli della passata stagione, ora la speranza è quella di poter almeno prendere parte a quella partita.

Per la gara di sabato contro il Carpi, Ventura dovrà  fronteggiare una vera e propria emergenza. Infatti il mister dovrà  fare a meno per la prima volta anche del centrocampista Daniele Baselli, infortunatosi al ginocchio, problema che lo terrà lontano dai campi da gioco almeno per 2/3 settimane, oltre agli altri infortunati: in totale sono sette gli assenti, tra cui Maksimovic, Avelar, Farnerud e gli squalificati Molinaro e Obi.

SHARE