SHARE

pioli

Dodici punti in classifica frutto di quattro vittorie e due sconfitte e una Lazio di conseguenza quinta in classifica. Con questo score i biancocelesti di Stefano Pioli si presentano all’appuntamento europeo contro il Saint Etienne di domani sera alle 19 all’Olimpico. L’obiettivo è quello di riscattare il deludente pareggio di due settimane fa in casa del Dnipro maturato in pieno recupero e probabilmente anche oltre, e cercare contro i francesi di collezionare così il primo successo in questa Europa League. Come di consueto il tecnico della Lazio ha parlato in conferenza stampa per presentare la gara contro il Saint Etienne: “Il Saint-Etienne gioca un calcio veloce ed efficace, un avversario forte da approcciare con la giusta mentalità, anche se nell’ultima sfida ha perso in maniera piuttosto netta. Noi dobbiamo trovare continuità e costanza: le ultime due prestazioni sono state positive ma dobbiamo e vogliamo ancora crescere, per trovare ulteriore continuità. Noi dobbiamo rimanere sempre in Europa e lottare dunque per qualificarci sempre”.

TURNOVER? – Pioli prosegue poi parlando dei tanti impegni ravvicinati che potrebbero portare al riposo di qualche pedina importante: “E’ la sesta partita in 18 giorni e ne dovrò tenere conto, ma l’allenamento di oggi sarà importantissima. La squadra di domani sarà competitiva, questo è certo, perché vogliamo vincere e metterci in una posizione privilegiata nel girone. Biglia? Devo valutarlo. Sapete come la penso: per chi si allena con continuità non è un problema giocare tre partite consecutive. Vediamo come sta, aspetto domani mattina per decidere le sue condizioni. Domenica c’è anche il Frosinone”.

FORMAZIONE – Pioli continua rispondendo alle domande su Keita, Anderson, Lulic e Matri: “I giocatori sapranno domani chi gioca e chi no. Credo che Senad abbia caratteristiche importanti per quel ruolo. Può fare molto bene, attaccare anche meglio di come sta facendo ora. E’ un giocatore che può giocare in tanti ruoli. Matri? Ha fatto un provino positivo e se oggi confermerà di star meglio potrebbe essere convocato. Anderson? E’ un ragazzo giovane, una bella persona, un professionista, che lavora con grande serietà ma allo stesso tempo divertendosi. Ho grande rispetto per lui, spero che mantenga queste sue caratteristiche molto importanti”.

Sulla sfida di domani: “Noi dobbiamo puntare a dare continuità alle nostre prestazioni. Alla voglia di fare la partita, lo spirito e l’atteggiamento, ma è normale che vogliamo vincere. La squadra deve avere grande umiltà, rispetto per l’avversario e giocando da Lazio. Così avremo tante possibilità di centrare la vittoria”.

ASSENZE – Chiusura dedicata alle assenze e a Morrison: “Purtroppo ci siamo abituati a queste assenze e i miei ragazzi risponderanno sul campo. La sosta ci aiuterà a recuperare alcune pedine fondamentali, ma domani ci giochiamo il futuro in una competizione a cui teniamo molto. Faccio uno strappo alla regola: domani giocherà Berisha. Morrison si sta allenando bene ed è già entrato a partita in corso. Arriverà anche il suo momento”.

SHARE