SHARE

24062015-soriano-sampdoria-00

Roberto Soriano, centrocampista della Sampdoria, ad un passo dal Napoli nell’ultimo giorno di calciomercato, ha rilasciato alcune dichiarazioni di microfoni de “Il Corriere dello Sport”. Ecco le sue dichiarazioni:

NAPOLI“La mia preferenza è sempre stata quella di restare qua.  Ero a Coverciano ed ho vissuto tutto il pomeriggio e la sera con Eder, che più o meno era nella mia posizione. Tutte stupidaggini che io fossi arrabbiato nel non essere stato ceduto al Napoli: c’è stata una trattativa che non si è mai chiusa, evidentemente non era destino. Sono alla Samp da sei anni: voglio solo ripagare la fiducia della dirigenza sul campo. Non ho mai pensato di andare via e non chiederò alla società di essere ceduto”.

MILAN“Se chiamasse Mihajlovic? Rispondo… Spero solo faccia più punti possibili. Se non gioca contro di noi, tifo per lui”.

SAMPDORIA“All’inizio è stata dura perché lo scorso anno avevamo conquistato la qualificazione all’Europa League e vedere sfumare tutto in quel modo… Però abbiamo riversato quella rabbia sul campionato, abbiamo messo in difficoltà pure le grandi affrontate. Per me possiamo tornare in Europa”.

INTER – “Insieme a Roma e Juventus è una delle candidate a vincere lo Scudetto. Ha acquistato giocatori forti e pensavo sarebbe partita forte. Non sarà facile per noi, ma contro le grandi stiamo facendo bene”.

ICARDI – “Se è passato all’Inter lo deve anche alla Sampdoria e ad i suoi tifosi. Il gesto fatto due anni fa mi ha dato fastidio, non ha avuto rispetto per la gente doriana”.

SHARE