SHARE

Allegri conferenza

Spedita in archivio la bella vittoria di mercoledì sera in Champions League contro il Siviglia per 2-0 davanti al pubblico dello ‘Stadium’, la Juventus di Massimiliano Allegri cerca gloria anche in campionato nel quale è reduce dal KO di Napoli e da una situazione di classifica sicuramente non consona alle aspettative dei tifosi bianconeri. Per ripartire con decisione anche in Serie A, la Juventus dovrà superare il Bologna affamato di punti in casa, dove la ‘Vecchia Signora’ non ha ancora raccolto vittorie in campionato. A presentare la sfida ai rossoblu ci ha pensato come sempre il tecnico Allegri in conferenza stampa: “Vincere è importante, ancora in casa non lo abbiamo fatto; è un’occasione importante per tornare a fare punti in campionato. Per farlo e fare arrivare il risultato sarà necessaria una prestazione convincente e velocità dal punto di vista tecnico. Dovremo entrare in campo come se fosse la partita più importante della stagione. Vincendo potremo passare una sosta piacevole. Finchè l’arbitro non fischierà non sarà ancora finita, dobbiamo stare in guardia”.

SIVIGLIA E… –Sono molto contento di come i ragazzi hanno giocato mercoledì contro il Siviglia. Non mi piace parlare di svolte, preferisco fare riferimento a parole come continuità di prestazioni e di risultati. C’è poco da dire sulla partita di domani, parla la nostra situazione di classifica. Il Bologna è una buona squadra, hanno qualche individualità e con la Fiorentina hanno ceduto solamente nel finale di partita. Non è buono fissarsi solamente su un modulo, il modo di stare in campo migliore è quello di capire dove ci sono gli spazi giusti ed inserirsi in quelli. Se ti fissi su un solo modulo poi diventa un problema quando lo devi cambiare”.

FORMAZIONE – Allegri rivela poi anche la formazione iniziale dando indicazioni importanti sui rientri dei calciatori infortunati: “Volete la formazione? Giocano gli stessi undici che sono scesi in campo contro il Siviglia. Khedira sarà titolareè stato preso come un giocatore importante di caratura internazionale, ha fatto bene contro il Siviglia e voglio la conferma nei prossimi impegniDomani avrò a disposizione anche Asamoah e Padoin, Marchisio sarà nuovamente disponibile dopo la sosta, così come Sturaro e Mandzukic. Pereyra ha avuto un affaticamento e non sarà disponibile. Lichtsteiner sta bene, speriamo che possa rientrare con noi il prima possibile. Caceres? Il rientro dipenderà da lui, quando è in campo è uno dei giocatori più affidabili. Ci sono però frangenti nei quali determinate cose non vanno fatte. E’ chiaro che non si deve stare in clausura, ma bisogna comunque capire che ci sono momenti e momenti”.

Su Evra ed Alex Sandro:Evra sta offrendo ottime prestazioni. Alex Sandro a poco a poco sta crescendo, sono sicuro che sarà molto importante per noi per il prosieguo della stagione. Ha bisogno di ambientarsi, ma ha delle qualità straordinarie dal punto di vista fisico e tecnico”.

LE CONCORRENTI – Chiusura dedicata alle concorrenti che hanno maggiormente impressionato Max Allegri: “Sino a questo momento la squadra che mi ha impressionato di più è la Fiorentina, gioca un buon calcio. Anche l’Inter ha comunque dato segnali di brillantezza e freschezza come la Fiorentina”.

SHARE