SHARE

gladbach wolfsburg

A Borussia Park il Gladbach padrone di casa ospita il Wolfsburg di Hecking a caccia di punti utili a rimanere agganciato alla zona Champions. Solo la vittoria anche per i ‘fohlen’ che cercano continuità dopo i primi due successi in Bundesliga targati Schubert. La gara si chiude con un secco 2-0 del Borussia che colleziona la terza vittoria di fila in campionato.

LA CHIAVE TATTICA – I padroni di casa guidati in panchina dal giovane Schubert cercano la via della continuità battendo la strada ampiamente conosciuta del classico 4-4-2, con Stindl ad affiancare in avanti Raffael. Novità tattica invece negli ospiti dove il 4-2-3-1 targato Hecking ha lasciato spazio ad un 4-4-2 a specchio con Kruse molto vicino a Schurrle per formare una coppia offensiva. Sorprendente così come la scelta di schierare Schafer esterno sulla linea dei centrocampisti, per cercare continuamente la sovrapposizione del più offensivo Ricardo Rodriguez dalle cui cavalcate sono nate le situazioni potenzialmente più pericolose del primo tempo dei ‘Lupi’, che rispetto agli avversari nelle prime battute hanno cercato maggiormente la via del possesso palla con imbucata sulla sinistra o in alternativa centrale per il taglio di Schurrle. Molto più pragmatico e concreto il Borussia che si difende con ordine, concede poco e riparte rapidamente cercando spesso l’appoggio su Raffael per liberare all’inserimento Stindl come in occasione del palo colpito in avvio. Tutto sommato però le squadre nei primi 45 minuti si sono equivalse con la complicità di due schieramenti tattici forse troppo simili. Nella ripresa la musica cambia immediatamente con il Gladbach che prova a mettere all’angolo gli ospiti con un possesso palla rapido e una squadra corta nella metà campo avversaria, costruendo i primi pericoli seri per Benaglio ed impedendo di fatto ai Lupi di uscire ordinatamente palla al piede. Match comunque bloccato e tecnici che a 20 minuti dal termine mischiano le carte: per i padroni di casa è il momento di Herrmann e Nordtveit, mentre negli ospiti cambio tattico con Dost al fianco di Kruse e Schurrle che passa in corsia. Con questa doppia mossa Schubert fa scacco matto e abbatte le linee difensive del Wolfsburg grazie prima alla stupenda rete del neo entrato Nordtveit e poi con la cavalcata vincente dello scatenato Traorè. Nel finale Hecking espulso le tenta tutte ma è il Borussia ad andare più vicino alla rete del 3-0. Si chiude così 2-0 per il Borussia Moenchengladbach che sigla il terzo successo consecutivo in Bundes: la cura Schubert funziona.

I PROTAGONISTI – Diversi i protagonisti in positivo nel Borussia, dove spiccano le prove di Stindl, Traorè e Raffael: il primo fa da perfetto raccordo tra centrocampo e attacco, si muove tra le linee e fornisce l’assist per il raddoppio di Traorè. L’esterno preferito ad Herrmann dal primo minuto è la grande sorpresa di giornata, sfodera una gran prova sulla destra fatta di corsa e dribbling continui condita dal goal del KO. Infine il brasiliano si muove moltissimo su tutto il fronte offensivo inducendo spesso i centrali a seguirlo anche lontano dall’area di rigore; anche per lui la gioia dell’assist personale. Male nel Wolfsburg Klose, Arnold e Kruse: il centrale ci mette del suo sulla rete che sblocca il match, il centrocampista non trova mai la giusta collocazione in campo divenendo preda facile della mediana di casa mentre il grande ex Kruse non becca mai palla, sembrando per larghi tratti un corpo estraneo.

LA GIOCATA – La giocata più bella e funzionale del match è sicuramente la rete del vantaggio di Nordtveit: cross dalla destra di Raffael e girata di prima in caduta dal limite dell’area che si insacca imparabilmente alle spalle di Benaglio.

IL MOMENTO – Giocata e momento coincidono, infatti la gara cambia con la rete del vantaggio del Gladbach che distrugge le poche certezze del Wolfsburg di quest’oggi dando il via alla grande festa dei ragazzi di Schubert.

TABELLINO E PAGELLE:

Borussia Moenchengladbach-Wolfsburg 2-0 (75′ Nordtveit, 79′ Traorè)

Ammoniti: Xhaka, Johnson (B), Schafer, Rodriguez (W)

Espulsi:

Borussia M’Gladbach (4-4-2): Sippel 6; Wendt 6,5, Dominguez 6, Christensen 6, Korb 6; Johnson 5,5 (Herrmann 6), Xhaka 6 +, Dahoud 6 (Nordtveit 6,5), Traorè 7; Stindl 7, Raffael 6,5 (Hazard sv). All. Schubert.

Wolfsburg (4-4-2): Benaglio 5,5; Jung 5,5, Naldo 5,5, Klose 5, Rodriguez 6; Guilavogui 5,5, Arnold 5 (Bendtner sv); Caligiuri 5,5, Schafer 5,5 (Dost 5,5); Kruse 5,5, Schurrle 6 . All. Hecking.

 

SHARE