SHARE

chievo verona 2

Derby al Bentegodi. Alle 20 e 45 scendono in campo Verona e Chievo per l’anticipo serale del settimo turno di serie A. L’Hellas, reduce dalla pesante sconfitta contro la Lazio, va a caccia del riscatto per migliorare una classifica preoccupante. Sono solo tre i punti finora raccolti dalla compagine di Mandorlini. Sorridono, invece, i cugini, dall’alto degli undici punti conquistati. Lunga la lista degli indisponibili in casa Verona: out Toni, Marquez, Romulo e Ionita.

CHIEVO-VERONA: FORMAZIONI UFFICIALI

CHIEVO 4-3-1-2: Bizzarri, Frey, Cesar, Gamberini, Gobbi; Hetemaj, Castro, Rigoni; Birsa; Paloschi, Meggiorini

VERONA 4-3-3: Rafael, Pisano, Helander, Moras, Souprayen; Halfredsson, Greco, Viviani; Sala, Gomez, Jankovic

 

 

 

CHIEVO-VERONA: LE DICHIARAZIONI DELLA VIGILIA

Maran, allenatore del Chievo

“Pazzini ha tanta qualità ma il Verona ha anche altri giocatori importanti. Poco importa se c’è o no. Sappiamo che troveremo un Verona che vuole come noi la vittoria e questo deve farci salire l’attenzione. E’ una partita affascinante. La classifica non dobbiamo guardarla perché è pericoloso. Noi dobbiamo fare qualcosa in più dell’avversario per portare a casa i tre punti. Stiamo andando oltre alle più rosee aspettative ma dobbiamo continuare a lavorare. Se faremo le cose per bene avremo più possibilità di vincere, ma non siamo favoriti”.

Mandorlini, tecnico del Verona

In questo momento la nostra classifica non è bellissima, la loro sicuramente migliore. A volte però nei derby vengono ribaltati i pronostici. Sarà una partita tosta, dura, cercheremo di fare una grande gara. Faremo di tutto per recuperare Pazzini, ma non so se ce la faremo. Il Chievo parte favorito ma in campo può succedere di tutto. Noi abbiamo bisogno di una medicina che ci faccia guarire e la vittoria nel derby sarebbe la migliore. Voglio una squadra attenta e concentrata per tutti i 90′. Dobbiamo pensare solo a noi stesse e alle cose che dobbiamo fare. Chi è favorito per il derby? Nessuno. Noi ne abbiamo persi due, pareggiato uno e vinto uno, ma in classifica siamo sempre arrivati noi davanti. Gli infortunati? Siligardi si è allenato con la squadra, ma ci sarà. Sala? Sta bene, anche lui sarà a disposizione così come Gomez, Greco, Hallfredsson e Pazzini. Vedremo se saranno della partita, ma sicuramente saranno convocati. Ho già un’idea di chi scenderà in campo e di come schierare la squadra”.

SHARE