SHARE

sabelli-inter

Sabelli-Inter sarebbe potuto essere un affare concreto dell’ultima finestra di calciomercato. Il giovane difensore classe 1993 in forza ai pugliesi è stato sondato da molte compagini della massima serie italiana, su tutte l’Inter di Mancini, tecnico jesino evidentemente voglioso di puntellare al meglio le corsie laterali della retroguardia del biscione con un volto nuovo, magari di prospettiva.

SABELLI-INTER Queste le parole di Stefano Sabelli che ospite di TeleBari ha tenuto a spiegare il tanto parlare sul suo conto durante l’ultima estate “Ci sono state offerte e trattative, però poi bisogna fare delle scelte. Ho deciso di giocarmi le mie chance da protagonista col Bari piuttosto che stare sei mesi in panca nella massima serie” e ancora “Sarebbe stata una sconfitta personale salire di categoria per non giocare. Su di me ci sono stati alcuni club importanti e anche l’Inter. E’ una soddisfazione grandissima essere rimasto“.

Per l’esterno difensivo proveniente dal vivaio della Roma alla quarta stagione nella serie cadetta. Sabelli ha fatto tutta la trafila nelle giovanili giallorosse, l’addio alla Capitale d’Italia nel 2012 proprio ai pugliesi, a Bari il roccioso difensore romano ha trovato la realtà perfetta in cui esprimere le proprie caratteristiche. Arrivato in prestito con diritto di riscatto su una sola metà, in appena 3 stagioni Sabelli ha convinto la società biancorossa a riscattarne l’interno cartellino, con un esborso finale sulla seconda metà pari a 600mila €. Oltre 100 presenze tra i professionisti e già in doppia cifra con la primavera azzurra dopo le recenti buone uscite l’ex Roma ha suscitato l’interesse di molte big della Serie A; chissà che proprio la scelta di continuare nella propria maturazione, non sempre la scelta preferita da molti calciatori, non possa essere una chiave di lettura importante per la carriera di Sabelli.

Stefano Mastini

SHARE