SHARE

amalfitano

“Amalfitano departs”, ovvero “Amalfitano lascia (il club)”. Con queste brevi e significative parole si apre il comunicato ufficiale apparso sul sito del West Ham questa sera. Il calciatore ex Marsiglia e West Bromwich Albion, il mercato estivo degli Hammers piuttosto attivo e ricco di colpi (Payet su tutti) e l’arrivo di Bilic sulla panchina londinese lo spazio a disposizione del 30enne francese sembrava ormai fin troppo esiguo.

Ecco quindi la notizia della rescissione consensuale (come specificato dal comunicato) che permette quindi a entrambe le parti di risparmiare tempo e denaro (il contratto era stato rinnovato per 2 anni a marzo 2015). La prima, futura meta che ora si profila di fronte a Morgan potrebbe essere quella di un ritorno nella sua Francia, ma anche a 30 anni l’esterno d’attacco potrebbe far comodo (se non di più) anche a tante altre formazioni europee, Italia compresa.

Purtroppo a Londra, dopo un buon 2013/14 con il WBA (che non gli valse però il riscatto dall’OM a fine stagione) non ha lasciato ricordi indelebili e di gloria, anzi, ce n’è uno piuttosto negativo. Infatti la passata stagione, in FA Cup, in occasione del match proprio contro il suo ex club è stato protagonista di un comportamento piuttosto “esuberante” ed oltraggioso. 10 minuti dopo esser subentrato a Kevin Nolan infatti commette un fallo su Chris Brunt, ricevendo un cartellino giallo, reagendo quindi aggredendo il suo avversario, motivo per il quale verrà espulso.

Questo il comunicato ufficiale del club Hammers:

Il West Ham United può confermare che Morgan Amalfitano ha lasciato il club di comune accordo.

Il 30enne centrocampista ha lasciato il club dopo 13 mesi al Boleyn Ground, in cui ha fatto 32 partite e ha segnato tre gol.

Gli Hammers ringraziano Morgan per il suo impegno durante il suo periodo con il Club e gli augura tutto il bene nella sua carriera futura.

 

SHARE