SHARE

Aguero

La roboante vittoria in rimonta per 6-1 contro il Newcastle con cui il Manchester City ha allontanato – almeno per il momento – l’aria di crisi che si respirava da qualche settimana, ha avuto un solo protagonista: Sergio Aguero.
L’attaccante dei Citizens ha vissuto la sua giornata migliore da quando gioca in Premier League, mettendo a segno la bellezza di cinque reti e dimostrando per l’ennesima volta di essere di gran lunga l’attaccante migliore del campionato e l’uomo chiave di questo Manchester City.

NUMERI DA RECORD – La cinquina con cui El Kun ha steso i Megpies, porta in dote una sfilza di numeri che valgono ad Aguero il piazzamento in numerose graduatorie tanto care agli amanti delle statistiche.
L’ex attaccante dell’Atletico Madrid è il quinto giocatore a segnare cinque reti in una sola partita di Premier League: prima di lui ci riuscirono Andy Cole, Alan Shearer, Dimitar Berbatov e Jermain Defoe. Quella di Aguero, realizzata in 23 minuti e 34 secondi, è però la più veloce fra le cinque.
Il goal del momentaneo 1-1 contro il Newcastle è stato il numero 80 in Premier League per il Kun, che si è poi assestato a quota 84, raggiungendo Cristiano Ronaldo e Carlos Tevez. Il dato da ricordare è tuttavia legato al numero di presenze impiegate dall’argentino per raggiungere quota 80 in campionato con la maglia del City: 128. Meglio di lui soltanto due centravanti leggendari come Alan Shearer, che impiegò 102 presenze, e Ruud Van Nistelrooy, che ne impiegò 122.
La cinquina significa anche 115 reti in 175 presenze tra tutte le competizioni con la maglia del Manchester City, con l’ottima media di 0.66 goal a partita. Dovesse mantenere la media e giocare altre stagioni con gli Sky Blues, il record di 178 marcature appartenete a Eric Brook sarebbe un obiettivo concreto. Più a breve termine c’è sicuramente il traguardo dei 300 goal in carriera che dista soltanto 18 reti, avendo raggiunto sabato quota 282 in 553 presenze.
Il mese di ottobre è particolarmente “caldo” per il Kun, autore in carriera di 16 reti in 13 partite disputate nel decimo mese dell’anno. E questo ottobre è appena cominciato.

NUOVA DIETA, NUOVA VITA – Quali sono i segreti di un bomber implacabile? Nel caso di Aguero, le cui doti tecniche non sono mai state messe in discussione, la svolta sembra essere arrivata dopo il mondiale brasiliano. Il bomber del City ha consultato Giuliano Poser, lo stesso medico che cura la dieta del connazionale Lionel Messi, e ha deciso di diventare vegetariano. Proprio come per il 4 volte pallone d’oro, il nuovo regime alimentare ha contribuito sensibilmente a migliorare le prestazioni di Aguero e ad aggirare finalmente il più grande ostacolo di ogni giocatore: i problemi fisici. Il “nuovo” Aguero ha molti problemi fisici in meno del “vecchio” e la possibilità di giocare con continuità – o perlomeno di non stare lontano dal campo per diverse settimane – ha permesso al Kun di chiudere la scorsa stagione a quota 32 reti in 42 presenze, migliorando i numeri del suo primo anno in Premier e consacrando con il titolo di capocannoniere la miglior stagione della propria carriera dal punto di vista realizzativo.
La nuova stagione si è aperta con 8 reti in 11 partite, se solo Pellegrini contro il Newcastle gli avesse concesso anche l’ultima mezz’ora…

SHARE