SHARE

gotze

Giovedì sera decisamente da dimenticare per la Germania che in un sol colpo va clamorosamente KO in casa dell’Irlanda per 1-0 in virtù della rete al 70′ di Shane Long, e al contempo perde per infortunio uno dei suoi calciatori migliori: Mario Gotze. Il fantasista tedesco ex Borussia Dortmund è andato KO intorno alla mezz’ora lasciando definitivamente il terreno di gioco in favore dell’esterno del Wolfsburg, Andrè Schurrle, al minuto 35 della sfida agli irlandesi. Danno e beffa dunque soprattutto per il Bayern Monaco, proprietario del cartellino del giocatore, che in giornata tramite una nota ufficiale sul proprio sito ha reso noto i tempi di recupero del numero 19 che proprio in questo avvio di stagione sembrava aver finalmente trovato la sua reale dimensione all’interno dello scacchiere tattico di Pep Guardiola. Gotze infatti, come si apprende anche dal sito del Bayern, è stato impiegato in ben 11 delle 12 partite stagionali del club bavarese condendo il tutto con 4 reti tra campionato, coppa di Germania e Champions League.

TEMPI DI RECUPERO – Decisamente lunghi dunque i tempi di recupero del calciatore che dovrà star fermo dalle 10 alle 12 settimane a causa di una rottura del tendine dell’adduttore come evidenziato dagli esami. Mario Gotze salterà quindi tra le altre cose le seguenti partite di Bundesliga fino alla lunga sosta invernale del campionato, oltre che le restanti gare della fase a gironi di Champions e ultima ma non meno importante la super sfida del secondo turno di DFB Pokal contro il Wolfsburg, già strapazzato in campionato con un netto 5-1. Intanto però Guardiola non dovrebbe avere problemi a continuare la sua cavalcata verso il titolo grazie a calciatori come Mueller e Douglas Costa che compongono il reparto offensivo senza dimenticare gli esperti Arjen Robben e il quasi recuperato Franck Ribery. Per Gotze dunque arrivederci al 2016.

SHARE