SHARE

morata

Si era pensato a guai seri, ma a quanto pare il problema di Morata non è di gravissima entità: ecco il responso degli esami effettuati dalla juventino a Vinovo.

 

Dopo lo spavento, ecco le prime buone notizie per i tifosi juventini e per Alvaro Morata: l’attaccante spagnolo, uscito anzi tempo ieri nel primo tempo di Spagna-Lussemburgo in barella, non sarebbe vittima di fratture. Più probabile, dunque, un suo impiego nel Derby d’Italia contro l’Inter dopo gli esami effettuati a Vinovo dallo staff bianconero insieme al calciatore.

Morata, titolare nel match di ieri, è stato costretto ad abbandonare il campo non sulle sue gambe. Le congetture si erano subito sprecate, con i quotidiani spagnoli AS e Marca che ipotizzavano problemi serissimi per l’ex attaccante del Real Madrid. Fortunatamente, è proprio la Juventus a placare almeno in parte le voci di guai seri con un comunicato redatto e pubblicato proprio pochi minuti fa: “Alvaro Morata è rientrato dalla Spagna ed è stato visitato dallo staff medico della Juventus che conferma la diagnosi dei colleghi della nazionale spagnola: il numero 9 bianconero ha riportato un trauma contusivo alla gamba destra in assenza di fratture. Le condizioni del calciatore saranno monitorate nei prossimi giorni per definire la progressiva ripresa degli allenamenti”. Morata dunque è ancora ai box, ma i pericoli maggiori sembrano essere scampati. Resta comunque da definire una sua eventuale partecipazione al match contro l’Inter della prossima settimana: una sfida che, per certi versi, appare già decisiva per una Juventus in ritardo clamoroso in questo campionato. Una vittoria contro gli odiati rivali nerazzurri, in questo momento bisognosi di confermarsi nelle alte sfere di classifica, rappresenterebbe un passo importantissimo per ricominciare a macinare punti e ritrovare confidenza con le vittorie anche in Serie A e non solo in Champions League.

Lo stesso Morata ha espresso la sua assoluta tranquillità per quanto riguarda la vicenda, affidandosi ad un breve ma conciso tweet che ha messo la parola fine agli scetticismi iniziali sulle sue effettive condizioni di salute: “Né un mese né quattro: lavoro sodo per essere pronto questa domenica”. Lo spagnolo è pronto per l’Inter e vuole tornare a ruggire in campionato.

SHARE