SHARE

maurizio-zamparini

L’impatto del Palermo con la nuova stagione non è stato dei più brillanti. La squadra rosanero annaspa nei bassifondi della classifica e sembra lontana parente di quella ammirata per larghi tratti lo scorso anno. La posizione di Iachini è già a rischio ed è lo stesso Zamparini a non nascondere l’amarezza e la delusione:

“Nel campionato scorso abbiamo preso 54 gol, è un problema che si trascina, come comportamento difensivo Iachini merita 3, poi fa giocare bene tutta la squadra – ha detto il patron al corriere di Bologna -. Ma devo dire un’altra cosa: l’anno passato era fortunato, quest’anno no”. La stoccata, prima della fiducia: “Iachini resta anche se il Palermo perde. E’ vero che prendiamo sempre gol e abbiamo una difesa ridicola, ma Iachini è un buon allenatore. E poi non ci sono disponibili in giro grandi allenatori”.

Eppure, con cadenza quotidiana, spuntano fuori i nomi di possibili successori, pronti a prendere il posto di Iachini: “Sostituire Iachini con uno tra Montella, Prandelli, Mazzarri, Delneri, Guidolin e Donadoni che sono liberi? No, mi tengo Iachini. Delio Rossi a rischio? Sono problemi del Bologna, io devo pensare a quelli del Palermo. Ho visto il Bologna contro l’Udinese, ha perso ma ha giocato bene, mentre il Palermo è in confusione totale, nonostante sia la stessa squadra dell’anno passato senza Dybala – ha aggiunto – Non è vero che sentiamo la mancanza di Paulo, lui è un attaccante e noi facciamo ugualmente tanti gol. Il mio incubo è legato a tutti i gol che prendiamo La prossima tappa conduce a Bologna per un delicato scontro salvezza: “il Palermo lo deve vincere a tutti i costi e il Bologna lo deve vincere a tutti i costi. Un bel guaio? È un bel guaio se lo vince il Bologna. Iachini di sicuro resta anche se il Palermo perde. Non è una balla”.

SHARE