SHARE

Evaristo-Beccalossi

Comincia il countdown verso il match di San Siro fra Inter e Juventus: nerazzurri e bianconeri si affronteranno nella prossima giornata di campionato. I nerazzurri, dopo la striscia di cinque vittorie, hanno collezionato una vittoria ed una sconfitta, mentre i bianconeri dopo un avvio horror sono in trend positivo dopo la vittoria contro il Bologna. In vista del match il quotidiano torinese Tuttosport ha intervistato Evaristo Beccalossi, storico giocatore dei meneghini, che si è pronunciato in merito alla gara del prossimo 18 ottobre: “Che partita mi aspetto? Difficile, molto difficile, come sempre avviene contro la Juventus, anche se in campionato è partita in sordina. L’Inter è partita bene, con 15 punti in 5 partite, poi sono arrivate la sconfitta con la Fiorentina e il pari con la Sampdoria, ma sono sempre convinto che il gruppo sia competitivo e abbia come obiettivo arrivare in Champions League“.

Beccalossi ha fatto anche il punto su due nuovi acquisti dell’Inter, agli antipodi come rendimento in questo inizio di campionato: “Kondogbia deve crescere ancora, si vede che è un grande giocatore. Verrà fuori anche lui, ha caratteristiche di un certo tipo e gli va dato tempo. Jovetic invece credo che sarà a disposizione, mi sembra tutto sotto controllo. E’ un giocatore importantissimo per squadra e sarò fondamentale recuperarlo al 100%“.

Chiusura dedicata ad Alvaro Morata, in dubbio per Inter-Juventus anche se la paura per la frattura al perone appare ormai scongiurata: “L’eventuale assenza di Morata può essere un vantaggio per l’Inter? Intanto l’importante è che non abbia riportato fratture. Io sono sempre dell’idea che quando affronti una grande squadra devi affrontarla al completo: così, se vinci, vuol dire che sei stato più bravo“. L’attaccante spagnolo dovrebbe essere della partita, così come Stevan Jovetic; in dubbio anche Paul Pogba, ma i bianconeri dovrebbero fare di tutto per recuperare il forte centrocampista francese.

SHARE