SHARE

conte

Punti, parametri e un sistema modificato apposta per rispettare fedelmente l’effettivo valore delle squadre nazionali. Tutto questo è oggi il Ranking Fifa, oggetto delle critiche di Antonio Conte nell’immediato dopo partita di Azerbaijan-Italia di ieri sera; neanche il tempo di festeggiare la qualificazione alla fase finale del prossimo Europeo di Francia 2016, che il ct azzurro ha trovato il modo di polemizzare nei confronti del meccanismo che porta alla composizione del Ranking Fifa, quello che vede attualmente la nostra Nazionale al 17esimo posto (peggior classifica di sempre).

Non capisco certi meccanismi. Nella classifica Fifa, abbiamo davanti al Croazia, che però è dietro rispetto a noi nel girone di qualificazione”. Un controsenso non soltanto per Conte, che rivendica con orgoglio il grande lavoro fatto nel corso dell’ultimo anno e mezzo, da quando siede sulla panchina azzurra ereditata da Cesare Prandelli dopo il fallimentare mondiale brasiliano; un anno fa eravamo undicesimi, oggi sei posizioni più indietro, anche se qualificati con un turno d’anticipo per la prossima manifestazione continentale (dove tra l’altro siamo i vicecampioni in carica). Il Ranking Fifa viene stilato mensilmente e si basa su un sistema a punti che vengono calcolati in base ai risultati ottenuti nelle partite internazionali riconosciute dalla Fifa; tali punteggi, a differenza di quanto avveniva fino al 2006, vengono calcolati sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi 4 anni. La modifica più significativa al regolamento, è proprio quella relativa al periodo dei risultati presi in esame (sceso appunto da otto a quattro anni); un sistema che evidentemente trova ancora qualche resistenza da parte di alcuni addetti ai lavori.

Curioso notare che, davanti all’Italia, ci siano Galles, Austria, Romania, Olanda e appunto Croazia; una classifica che sarà certamente riscritta tra qualche mese (con gli Orange teoricamente ancora in corsa, ma vicini alla clamorosa eliminazione), ma che intanto ci vede nelle posizioni di rincalzo, nonostante il percorso netto e il pass appena ottenuto.

SHARE