SHARE

giovinco-italia-norvegia

Si conclude quest’oggi il cammino dell’Italia nei gironi di qualificazione ad Euro2016. Gli azzurri hanno già strappato il pass per la vetrina continentale e contro la Norvegia all’Olimpico di Roma sono chiamati a cementificare il primo posto che potrebbe valere un sorteggio benevolo per il prossimo giugno. Antonio Conte vuole continuare nella crescita del suo collettivo, avanti quindi il 4-4-2, falso 4-2-4, con qualche modifica in avanti e a centrocampo dove Verratti a causa di un risentimento non potrà esserci e sarà sostituito, verosimilmente, da Montolivo.

Italia-Norvegia probabili formazioni

Italia (4-4-2): Buffon; Darmian, Bonucci, Barzagli, Chiellini; Candreva, Montolivo, Bertolacci, El Shaarawy; Pellè, Giovinco. All. Antonio Conte.

Norvegia (4-4-2): Nyland; Elabdellaoui, Hovland, Forren, Aleesami; Skjelbred, Tettey, Johansen, Berget; Henriksen, Soderlund. All. Per-Mathias Høgmo.

Italia-Norvegia, le sensazioni

Antonio Conte“Da qui alla fine mancano ancora otto mesi, possono accadere tante cose. Ma la qualificazione l’abbiamo conquistata con un determinato gruppo e questo peserà tanto. Cercherò di confermare quanto più possibile la formazione di Baku e in particolare Eder e Pellé. Abbiamo avuto alcune defezioni, qualcuno sta faticando nel recupero, ma siamo pronti ad affrontare una Norvegia che si gioca la qualificazione. Bonucci? E’ di parte, ma i suoi complimenti mi fanno piacere. Quelli dei calciatori sono i complimenti più belli. Verratti? Ha ricevuto un colpo al polpaccio. Lo rischierei se fosse una partita decisiva, ma preferisco di no. Ha comunque dimostrato attaccamento. Buffon? Giocherà, come Chiellini.

Per-Mathias Høgmo – “Incontriamo una squadra molto motivata che ritroverà il suo pubblico a Roma da qualificata ad Euro2016. L’Italia in casa gioca estremamente bene e difficilmente lascia punti per strada, ha infatti delle ottime statistiche nelle gare casalinghe per quanto riguarda tutta l’Europa. Noi però non vediamo l’ora di lottare, siamo contenti di ritrovarci in questa situazione di classifica. Abbiamo una buona base su cui dobbiamo continuare a lavorare e sulla quale costruire le vittorie di squadra. Tutto ciò è davvero molto motivante”.

 

Stefano Mastini

SHARE