SHARE
messi ronaldo

messi cristiano ronaldo cr7 liga

Cambiano gli stadi, sempre più moderni e circondati da negozi e centri commerciali; cambiano gli scarpini, sempre più leggeri, aerodinamici o chissà cos’altro; cambiano le trasmissioni, dalla radio alla tv, per poi arrivare all’alta definizione e al 3D. Ma una delle poche cose a rimanere intatta nel calcio è la passione per le maglie. Qualunque tifoso di calcio, e non solo, possiede almeno una maglia della propria squadra, del proprio idolo o di una città in cui magari ha passato le vacanze optando per un souvenir “alternativo”. Chi non sfodera la classica maglia di Ronaldo o Messi durante un’amatoriale partitella a calcetto?

Il business dei kit da gioco non sembra volersi arrestare e anzi è tendenzialmente in crescita, basti pensare infatti che uno degli ultimi acquisti del Real Madrid, James Rodriguez costò ben 80 milioni. Ma ciò che successe ha dell’incredibile. In sole 48 ore dopo la presentazione dell’asso colombiano, Adidas (sponsor tecnico degli spagnoli) comunicò di aver venduto addirittura 350.000 maglie del giocatore con il numero 10. La cifra incassata quindi in soli due giorni fu di addirittura 21 milioni di sterline, circa 28 milioni di euro, un terzo del prezzo esorbitante del cartellino dell’ex-Monaco.

Il sito Kitbag.com ha quindi stilato una classifica delle 10 maglie più vendute in tutta Eruopa, confrontando i dati con le vendite dell’anno precedente.

maglie vendute europa

 

I primi due in classifica, neanche a dirlo, tornano ad essere Lionel Messi e Cristiano Ronaldo, anche se il fenomeno portoghese ha dovuto recuperare ben 2 posizioni, trovandosi nel 2014 “clamorosamente” quarto. In 3 e 4 posizione invece sorprendono i due nuovi acquisti del Manchester United, particolarmente attivo nelle sessioni di mercato delle due ultime annate. Memphis Depay infatti, da new entry sale prepotentemente sul podio, accompagnato poi da Bastian Schweinsteiger. Il tedesco ex Bayer Monaco è invece incredibilmente salito dalla 31esima posizione, forse dovuta al fatto che la sua decennale presenza nei bavaresi aveva un po’ esaurito l’ “appetito” dei collezionisti. Seguono poi Hazard, Rooney e Neymar che, complice una stagione in parte travagliata (e con l’arrivo di Suarez) ha perso la “medaglia d’argento”. Ma in decima posizione,  dopo Aguero e Alexis Sanchez, anche Philippe Coutinho macina posizioni, guadagnandone ben 28, dopo esser diventato il nuovo leader tecnico del suo Liverpool.

DOMINIO INGLESE– Seppur Messi e Ronaldo, oltre ad appartenere ad un’altra categoria, giocano in Spagna (Liga BBVA), come da tradizione la Premier League la fa da padrona in termini di business. Sono infatti addirittura 7 i giocatori che militano in squadre inglesi e che appaiono nella classifica delle maglie più vendute, dimostrando ancora una volta la lungimiranza nel marketing della Football Association e dei singoli club. Assenti invece Francia, Germania e Italia, nonostante club del calibro di PSG, Bayer Monaco e Juventus, forse più indietro a livello di caratura internazionale, soprattutto in ottica economica.

SHARE