SHARE

Puntualmente nel corso della stagione spuntano voci di un possibile ritorno di Cristiano Ronaldo al Manchester United. Allo stesso tempo ogni anno sono tante le indiscrezioni che vorrebbero CR7 sempre vicino ad indossare la maglia del Paris Saint Germain, ma il talento portoghese è sempre stato chiaro sul suo futuro e anche dopo aver ricevuto la quarta Scarpa d’Oro della carriera, ai microfoni di Marca conferma il suo legame con il Real Madrid e la volontà di chiudere la carriera con la maglia dei Blancos: “Voglio vincere di più, mi sento ancora bene, mi sento giovane. Ho 30 anni e voglio giocare ancora per cinque o sei stagioni e in quegli anni io voglio fare le cose per bene e cercare di mantenere il livello delle ultime stagioni. So che sta diventando sempre più difficile, ma nella mia testa penso che sia possibile. Voglio vincere e sono nel club migliore del mondo. Ho un contratto fino a quando avrò 33 anni e, come ho già detto molte volte, il mio sogno è quello di finire qui al Real Madrid perché mi sento bene, mi sento utile, e voglio continuare qui la mia carriera”.

Mai nessuno come lui. Cristiano Ronaldo scrive un’altra pagina di storia del calcio, aggiudicandosi per la quarta volta in carriera la Scarpa d’Oro. E’ il primo giocatore a conquistare per ben quattro volte l’ambito trofeo grazie ai 48 gol segnati nella Liga 2014-2015 (in stagione ne segnò 71 contando tutte le competizioni a cui ha partecipato il Real Madrid). Precedentemente il portoghese aveva conquistato il trofeo marcando rispettivamente trentuno gol (2007/08 con il Manchester United),  quaranta (2010/11 con il Real) e ancora trentuno (2013/14 a pari merito con Luis Suarez, quando l’uruguaiano, oggi al Barça, giocava ancora con il Liverpoool). Battuto Lionel Messi che però si può consolare con il record di maggior reti segnati in una sola stagione in Liga, ben cinquanta marcature realizzate nella stagione 2011/12.

SHARE