SHARE

turchia

Quasi tutto pronto per Euro 2016. Sono venti le Nazionali qualificate per i prossimi campionati europei in Francia: tante sorprese come Albania, Islanda e Irlanda del Nord, ma c’è stata anche qualche eliminazione inaspettata come quella dell’Olanda fuori dai giochi. A dicembre ci saranno i sorteggi (sei gironi da quattro squadre) per la fase finale: l’Italia si trova in seconda fascia, mentre il Belgio, vincendo nell’ultima partita, si è qualificato in prima con Spagna, Germania, Francia, Inghilterra e Portogallo.

TURCHIA – Grande impresa dell’Imperatore Fatih Terim che strappa il pass per Euro 2016 con la punizione di Selçuk Inan nei minuti finali contro Islanda: la Turchia passa così come miglior terza grazie anche alla vittoria in contemporanea del Kazakistan in casa della Lettonia.  A fine partita, l’ex allenatore di Fiorentina e Milan, è esploso di gioia ed ha dichiarato: “Sono orgoglioso dei miei ragazzi, hanno un posto assicurato per l’Europeo. Questa rosa ha parecchi ragazzi giovani, però per la Turchia nulla è impossibile”.

albania

ALBANIA E ISLANDA – L’Albania si qualifica per la prima volta agli Europei. Merito dell’impresa dovuta in grande parte all’italiano Gianni De Biasi che, grazie ad lavoro programmato da diversi anni, è stato accolto come un vero eroe a Tirana al ritorno con la propria squadra. Tanti i giocatori che partecipano a campionati importanti come quelli italiano, francese, svizzero: il ct albanese è riuscito a dare un’identità di gioco a questa formazione che ha stupito tutti. Nelle scorse settimane, inoltre, l’italiano ha ricevuto una laurea ad honorem con la cittadinanza albanese proprio a dimostrazione del grande affetto che il popolo balcanico nutre nei suoi confronti: per la prima volta si parla di Albania in maniera positiva. E tutto questo grazie al grande lavoro del ct italiano. Il collaboratore di De Biasi ed attaccante albanese, Erjon Bogdani, ha dichiarato in merito: “È un momento di rivalsa per un popolo che per anni ha sofferto tanto. Siamo sempre stati considerati fanalino di coda del continente. Identificati come immigrati, per non dire criminali. Adesso guardiamo tutti a testa alta, anche nel pallone. Siamo felici di aver regalato questa gioia al nostro Paese”. Per la prima volta ci sarà anche l’Islanda ai prossimi Europei in Francia: il lavoro del ct Lagerback parte da lontano. Negli ultimi anni la federazione islandese ha messo a disposizione campi indoor e molti calciatori sono protagonisti nei migliori campionati europei come Sigurdsson, Sigthorsson, Bjarnason e Hallfredsson (solo per citarne alcuni).

Mandatory Credit: Photo by Hoogte/REX Shutterstock (5036645a) (L-R) Ari Freyr Skulason of Iceland, Gylfi Por Sigurdsson of Iceland, Birkir Bjarnason of Iceland, Aron Einar Gunnarsson of Iceland, Johann Berg Gudmundsson of Iceland, Jon Dadi Bodvarsson of Iceland celebrate Netherlands v Iceland, UEFA Euro 2016 qualifier football match at Amsterdam Arena, The Netherlands - 03 Sep 2015

IRLANDA DEL NORD – Grande soddisfazione anche per il ct O’Neill e per la sua Irlanda del Nord, trascinata da una vecchia conoscenza del calcio italiano Kyle Lafferty, autore di sette reti fondamentali ai fini della qualificazione. Dopo 30 anni, dai Mondiali del 1986 in Messico, l’Irlanda del Nord tornerà a partecipare ad una competizione internazionale. George Best sarà contento.

irlanda
Ecco le venti Nazionali qualificate per Euro 2016: Francia, Repubblica Ceca, Islanda, Belgio, Galles, Spagna, Slovacchia, Germania, Polonia, Inghilterra, Svizzera, Irlanda del Nord, Romania, Austria, Russia, Italia, Croazia, Portogallo, Albania, Turchia.

Agli spareggi andranno le otto squadre arrivate al terzo posto nei rispettivi gironi e solo quattro si qualificheranno alla fase finale dell’Europeo: Bosnia-Erzegovina, Ucraina, Irlanda, Slovenia, Ungheria, Svezia, Norvegia, Danimarca

SHARE