SHARE

fiorentina-paulo sousa

E’ stata una partita entusiasmante, frenetica, spettacolare. Napoli-Fiorentina è un grandissimo manifesto per questa serie A, mai così equilibrata nelle ultime stagioni. La Viola di Sousa, seppure sconfitta, può uscire a testa alta dal San Paolo e, in attesa dell’Inter questa sera, da prima della classe. Le parole del tecnico portoghese nel post partita.

SONO CONTENTO – “Le indecisioni individuali a volte costano il risultato, ma sono orgoglioso dei ragazzi per la prestazione. Il Napoli è un avversario difficilissimo, giocare al San Paolo non è mai facile. La palla rimbalzava tantissimo, c’era tanta umidità. I ragazzi sono stati bravi, hanno cercato la vittoria. Dopo il pari abbiamo cercato la seconda rete, il gioco è stato buono. Sono contento”.

ORGOGLIO VIOLA – “I ragazzi sono stati bravi, si sono adattati. Hanno cercato il pari e la vittoria, purtroppo non ci siamo riusciti. In una gara così difficile, con un alto tasso tecnico e tattico, credo che tutti gli arbitri oggi sono stati bravissimi. Oggi Reina ha fatto due grandi parate. Quello che abbiamo fatto oggi ci deve dare forza, stiamo facendo benissimo. I ragazzi stanno dimostrando di voler fare bene.”.

LE SCELTE – “Ho due considerazioni da fare. Ha fatto fatica con la Nazionale, non l’ho visto molto bene al suo ritorno. Ho cercato di capire, Bernardeschi all’inizio è stato importante, ha avuto subito una palla gol. Poi ha iniziato ad avere difficoltà, non era più brillante. Così è entrato Ilicic”.

VOLEVAMO VINCERE – “Dopo il gol di Kalinic ho pensato a Babacar, volevamo vincerla. Abbiamo sempre dei momenti in cui andiamo giù, come oggi, è su questo aspetto che lavoro tantissimo. Il calcio italiano quest’anno è aumentato in qualità individuale, avere l’opportuna di allenare qui mi fa piacere”

SHARE