Juventus-Borussia Monchengladbach, probabili formazioni: c’è Mandzukic

Juventus-Borussia Monchengladbach, probabili formazioni: c’è Mandzukic

mandzukic-juventus-borussia Monchengladbach

Notte di Champions League a Juventus Stadium: in programma JuventusBorussia Monchengladbach, match importante per i bianconeri che potrebbero seriamente ipotecare anzitempo, in caso di vittoria, il passaggio agli ottavi di finale. Un solo precedente tra le due formazioni nel secondo turno della Coppa dei Campioni stagione 1975-1976. Il Borussia Monchengladbach uscì vittorioso dopo aver vinto 2-0 in Germania e pareggiato 2-2 a Torino.

Probabili formazioni Juventus-Borussia Monchengladbach 

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Evra; Mandzukic, Morata. All. Allegri.

Borussia Monchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Korb, Christensen, Dominguez, Wendt; Xhaka, Dahoud; Traoré, Raffael, Johnson; Stindl. All. Schubert.

Juventus-Borussia Monchengladbach, le sensazioni

Allegri – “Barzagli, Chiellini e Bonucci giocheranno, così almeno si può cominciare a discutere di difesa a 3, a 4… E vi do un altro nome: Buffon. Mandzukic? Mario sta meglio, non ha i 90 minuti nelle gambe ma sta bene. Da lui ci aspettiamo molto, ma purtroppo ha giocato poco per l’infortunio. Gli altri compagni d’attacco? Morata è cresciuto molto, Zaza sta molto bene e l’ha dimostrato a Milano, mentre Dybala ha qualità straordinarie ma va lasciato crescere in modo sereno, com’è accaduto l’anno scorso a Morata. Ha 22 anni, deve ambientarsi e crescere e non possiamo chiedergli troppo. I 4 davanti hanno giocato più o meno tutti e di qui alla fine dell’anno faranno tanti gol. Se vinciamo sarà decisiva, altrimenti no. Sarà totalmente diversa rispetto al Siviglia: più complicata, perché loro hanno vinto le ultime 5 in Bundesliga, si sono ricompattati. E noi dovremo giocare come se fosse una partita secca, avremo tutto il tempo a disposizione per portarla a casa ed evitando di crearci complicazioni”.

Schubert – “Giocheremo con coraggio, senza paura. Siamo pronti alla sfida alla finalista della scorsa edizione della Coppe – ha aggiunto – abbiamo recuperato giocatori importanti e vogliamo giocarci la partita fino in fondo nel fantastico stadio bianconero. Non giocheremo per difenderci o per gestire il risultato, ma terremo la squadra alta, con coraggio, per tentare di portare a casa i tre punti”.

Stefano Mastini