SHARE

First placed Yamaha MotoGP riders Jorge Lorenzo of Spain and second placed Valentino Rossi of Italy celebrate on the podium with third placed Honda rider Marc Marquez of Spain

Valentino Rossi si schiera apertamente con Iannone, attaccato dai fan del nove volte campione del mondo per averlo “ostacolato” nell’ultima gara di Motogp  “Forse non sono miei tifosi – dice Vale -. È una cosa difficile da seguire lontano dall’Italia, ma è una grande vergogna: sono persone stupide. Questo è un po’ il momento dei social e tutti dicono quello che vogliono; anche se vengono dette cose stupide, alle persone piace parlar male degli altri che sono più fortunati di loro. Anche sui miei social ho spesso trovato degli stupidi che parlano della tua vita: se rispondi a loro perdi solo tempo. Mi spiace per Andrea, ma lui ha fatto di tutto per fare la sua gara e vincere, ha avuto l’occasione di sorpassarmi e lo ha fatto”.

Ma è in un incontro con i giornalisti che Valentino Rossi sgancia la vera bomba di giornata “Marquez è scorretto, corre per Lorenzo“. Ecco le sue dichiarazioni  riportate da Sky: “Marquez non ha giocato con noi in Australia. Ha giocato con me. Basta guardare i tempi: è chiaro. Però ora è importante che lui sappia che io lo so. Ora sono preoccupato perché un conto è giocarsela con Lorenzo , farlo anche con un Marquez che ha deciso di non usare il fairplay è tutta un’altra cosa. Un conto è che corra al massimo delle sue possibilità, un conto è che lo faccia per rallentare qualcuno. E’ una grande delusione. Lo avevo nasato, ma non immaginavo che prendesse una posizione così netta e corresse in quel modo. Ora cercherà di farlo anche qui e a Valencia. A Phillip Island Marquez aveva un passo più veloce di tutti noi, eppure è sempre stato lì con me. E’ chiaro che poi la vittoria non l’ha messa in gioco, ma ha corso per far andar via Lorenzo e per tenere me alle prese con lui e con Iannone sapendo che la Ducati sul dritto mi sverniciava. Ha rallentato verso la fine , facendo prendere spazio a Lorenzo. Sapeva che se voleva poteva andare a riprendere Lorenzo in tre giri e infatti è successo. Secondo me non si fa così”.

Secondo Valentino Rossi per Marquez la possibile vittoria del mondiale da parte di Lorenzo rappresenta “il male minore”. ““Preferisce che vinca Lorenzo. Per lui è il male minore. E’ arrabbiato con me per l’Argentina perché è convinto che l’abbia tirato giù apposta e per Assen dove sperava che scomparissi dal suo cammino. Da lì, siccome è rimasto fregato per il mondiale, ha pensato: non vinco io, ma non vinci nemmeno tu. Il male minore per lui è che vinca Lorenzo e se si mette sempre nel mezzo ora diventa difficile. Mi dispiace e mi fa arrabbiare. E’ peggio del rapporto con Biaggi,  con lui se non altro ci stavamo sulle palle palesemente. Era molto più chiaro. Molto meglio di queste cose. In tanti me lo dicevano, mi mettevano in guardia su Marquez, ma io non ci volevo credere. Invece è proprio così”.

Subito dopo è arrivata anche la replica di Marc Marquez: “Non so perché dica questo: io ho vinto e se c’è uno che ha aiutato Lorenzo nell’ultimo giro è stato Iannone. Io faccio la mia gara, penso a me, provo a vincere sempre: Rossi è il numero uno nella psicologia, mette pressione a me, ma lui deve battere in pista Jorge, io non c’entro. Mi sorprende molto che Valentino dica questo, quando io ho sempre dichiarato che lui è il mio idolo, che ho imparato molto da lui, che è il mio punto di riferimento. Si sta giocando un mondiale con un altro pilota, io non mi sto giocando niente se non il terzo posto, che devo difendere da Iannone che sta andando forte. Anche se è Valentino Rossi, evidentemente sente la pressione di giocarsi un titolo all’ultima gara: per me, comunque, rimane il più grande in pista e fuori”.

SHARE