SHARE

guarin

Non è un momento indimenticabile per la stagione di Fredy Guarin. Il centrocampista colombiano, uno dei pochissimi “sopravvissuti” di Mancini al restyling di questa stagione, proprio contro la Juventus ha assaggiato il sapore amaro della prima panchina stagionale. Dopo un avvio incoraggiante, culminato dal gol vittoria nel derby contro il Milan, le prestazioni di Guarin hanno leggermente perso di tono e anche in Nazionale non sono mancate le critiche al centrocampista nerazzurro.

Ad una settimana dalla netta sconfitta della sua Colombia contro l’Uruguay, continuano le polemiche a distanza con l’ex storico capitano dei Cafeteros Carlos Alberto Valderrama. El Pibe nell’immediato post-partita aveva attaccato l’intera squadra e in particolare Fredy Guarin che aveva indossato la fascia di capitano in quell’occasione: “Quando uno perde almeno lotta, perchè nessuno è contento e non fa festa”, e prontamente replicato dal Guaro: “Questo gruppo non ha bisogno di sentirsi dire questo, ma ha semplicemente bisogno di chiarirsi senza litigare”.

LA STOCCATA DEL PIBE – Quando la questione sembrava conclusa, direttamente dalla Colombia, Valderrama ha ancor più rincarato la dose con un duro attacco personale al centrocampista dell’Inter. Queste le parole dell’ex numero 10 nei confronti di Guarin: “Non ci ha messo carattere né attributi: non si dimentichi che il capitano di questa nazionale deve ammazzarsi in campo, e se vuole tornare in Nazionale deve giocare bene con questa maglia. Se vuole iniziamo a contare le partite che ha giocato male con la Seleccion. Non si metta contro di me: quando uno indossa la fascia da capitano in nazionale deve mostrare gli attributi, e lui non li ha”.

SHARE