SHARE

candreva italia

Vittoria per 3-1 del Belgio contro l’Italia: tanti errori individuali sia in attacco che in difesa per gli Azzurri, autori di una buona prestazione e puniti oltremisura.

CHIAVE TATTICA Parte subito bene l’Italia, che con il 4-4-2 è molto brava ad allargare il gioco aprendo varchi centrali per gli attaccanti: al di là del gol, arrivato dopo tre minuti grazie ad un cambio di gioco, situazione che ha messo in difficoltà gli avversari a più riprese, tatticamente gli Azzurri hanno proposto un buon avvio. Imprecisi Pellè ed Eder in alcuni scambi, al momento questo schema con Candreva a sinistra e Florenzi a destra sembra quello che concede maggiori garanzie nelle due fasi.

Nota dolente sui calci piazzati: il blocco del Belgio che porta al gol di Vertonghen ricorda molto quelli del Torino di Ventura, che nella scorsa stagione hanno fatto le fortune di capitan Glik.

I PROTAGONISTI Negli Azzurri i migliori sono gli esterni Candreva e Florenzi: molte occasioni anche per Eder e Pellè, ma Mignolet è strepitoso nel negare la gioia del gol agli avanti della squadra di Conte. In avanti per il Belgio molto bene De Bruyne e Ferreira Carrasco, mentre resta in ombra Hazard. Prestazione horror di Leonardo Bonucci, che specialmente nell’ultima mezz’ora commette un paio di errori incredibili.

LA GIOCATA Malissimo Bonucci sul gol di De Bruyne a un quarto d’ora dal termine: rilancio impreciso e capovolgimento di fronte avversario, la palla arriva sui piedi di De Bruyne che davanti a Buffon si esibisce in una parabola beffarda facendo rimbalzare il pallone a terra. Voluto o no, un pallone con quell’effetto è divenuto praticamente imparabile.

IL MOMENTO Al minuto numero 39 del primo tempo la partita è diventata una cornice per qualcosa di più grande: un minuto di scroscianti applausi per ricordare le vittime della strage dell’Heysel, un minuto in cui tutti si sono fermati per non dimenticare quella che è una delle pagine più nere della storia del calcio.

Belgio-Italia, tabellino e pagelle del match

Belgio (4-2-3-1): Mignolet 7; Alderweireld 6, Vertonghen 6, Lombaerts 6, Cavanda 5.5 (63′ Denoyer 6); Nainggolan 6, Witsel 6.5; Carrasco 6.5 (87′ Mirallas sv), De Bruyne 7, Hazard 5.5; Lukaku 5.5 (62′ Batshuayi 6.5). All. Wilmots.

Italia (4-4-2): Buffon 6; Darmian 6, Bonucci 4.5 (90’+1 Barzagli sv), Chiellini 6, De Sciglio 5.5 (90′ Antonelli); Florenzi 6.5 (80′ El Shaarawy sv), Marchisio 6, Parolo 6 (60′ Soriano 6.5), Candreva 6.5; Pellé 6 (80′ Okaka sv), Eder 5.5 (80′ Zaza sv). AllConte.

Marcatori: 3′ Candreva, 13′ Vertonghen, 74′ De Bruyne, 83′ Batshuayi.

Note: ammoniti Vertonghen, Eder, Lombaerts, Chiellini, Antonelli per gioco scorretto.