Ko muscolari Juventus, Ventrone: “Un classico con le tournée”

Ko muscolari Juventus, Ventrone: “Un classico con le tournée”

ventrone lippi juventus

Sono ben diciannove gli stop arrivati in casa Juventus a causa di problemi muscolari: questa pausa per le nazionali ha restituito ai bianconeri ben quattro infortunati. Distorsione alla caviglia per Mandzukic, problemi ai flessori per Buffon, Caceres e Lichtsteiner. L’ex preparatore della Juventus Giampiero Ventrone ha detto la sua sulla lunga serie di infortuni avvenuti ai campioni d’Italia in carica: “E’ una stagione strana, ma non mi stupisco se si tratta di stop alla regione posteriore della coscia: è la zona più lesa del corpo di un calciatore. Semmai è una rarità il fatto che tocchi a Buffon. Gli infortuni possono essere legati a tanti fattori: un carico eccessivo, un movimento particolare, un ko non ancora rimesso a posto. I tempi di recupero variano a seconda della distrazione: se è di primo grado, dopo due settimane si può riprendere; se è di secondo, ci vuole almeno un mese; se è di terzo, tutto si fa più complicato”.

Secondo Ventrone gli infortuni, soprattutto in parti del corpo sottoposte a particolare sforzo, sono comune prassi, soprattutto dopo stagioni di integrità: “Non tutte le stagioni sono uguali, alcune sono più fortunate di altre. E poi teniamo conto del fatto che, negli ultimi anni, la Juventus ha avuto pochissimi infortuni muscolari. E’ tutto normale nel momento in cui si cambia la preparazione. La verità è che il calcio è lo sport in cui le lesioni muscolari alla parte posteriore della coscia ci saranno sempre. L’importante è che, in questi casi, nessuno si faccia maestro. Cosa fare per rimediare? Cambiando gioco, per esempio, occorre controllare il livello degli infortuni. Perché se alleni una squadra sana al primo anno e nel secondo inserisci giocatori che hanno già accusato problemi, non puoi evitare che ne subiscano ancora”.

Occhi puntati sulle tournée estive, da molti additate come il problema principale: “Solo le squadre di basso livello si possono permettere un determinato periodo di lavoro. La Juventus è destinata a disputare tournée, o partite in giro per il mondo: non può permettersi il contrario”.

Copyright Image: ABContents