Tacchetti in fuga: brutto infortunio per Andreolli. Grifo vola col Friburgo

Tacchetti in fuga: brutto infortunio per Andreolli. Grifo vola col Friburgo

andreolli ko

Solo una decina d’anni fa sembrava difficile per i giocatori italiani lasciare la Serie A e il campionato più importante al mondo, ma il tempo ha mutato tante cose. Il nostro campionato è andato via via perdendo di qualità e ricchezza economica favorendo l’emigrazione dei talenti nostrani verso nuovi lidi, più importanti o con possibilità di maggiori guadagni rispetto a Serie A, Serie B e Lega Pro. Il fenomeno negli ultimi anni si è esteso a macchia d’olio, creando delle vere e proprie colonie di calciatori italiani all’estero.
Ecco l’andamento settimanale dei connazionali più famosi:

PELLE’ – Non rientra al meglio in Premier dopo gli impegni con la nazionale italiana, come testimonia la sconfitta del suo Southampton in casa contro lo Stoke City. Per lui 90 minuti opachi e con pochi sussulti in zona goal, il tutto condito da un ingenuo cartellino giallo rimediato in pieno recupero.

IMMOBILE – La voglia di spaccare il mondo e di dare continuità alla buona prova offerta prima della sosta contro il Real Madrid rimangono solamente dei buoni propostiti, infatti l’ex BVB cade in casa della Real Sociedad per 2-0 offrendo una prova non esaltante peraltro dal primo minuto. Sostituito ad un quarto d’ora dal termine.

DARMIAN – Prosegue il momento di flessione di Darmian che anche in questo fine settimana lascia spazio ai compagni di reparto. Rimane così 90 minuti ad osservare dalla panchina il 2-1 in trasferta del Manchester United.

VERRATTI E SIRIGU – Il PSG vince a domicilio in casa del Lorient, ma il duo italo-francese non partecipa alla festa. Mentre Verratti è out a causa di un infortunio, Sirigu continua ad essere solamente il vice di Kevin Trapp.

EL SHAARAWY E RAGGI – Anche il Monaco di Raggi ed El Shaarawy porta a casa i tre punti superando di misura il Nantes tra le mura amiche: 90 minuti per il centrale ex Bologna ed Empoli che contribuisce a mantenere la porta di Subasic inviolata, mentre il ‘Faraone’ fa il suo ingresso in campo solamente a dodici minuti dalla fine, senza lasciare traccia.

DONATI – Il terzino destro scuola Inter riprende posto dal 1′ minuto sulla corsia esterna del Bayer Leverkusen e insieme ai compagni sbanca Francoforte con un netto 3-1 offrendo per giunta una prova sufficiente.

CALDIROLA – Non va altrettanto bene all’altro italiano di Bundes: Caldirola crolla in trasferta in casa del neopromosso Ingolstadt con il netto punteggio di 3-1. Novanta minuti per lui ma ben 3 reti al passivo.

CRISCITO – 3-0 in scioltezza per lo Zenit St. Pietroburgo di Criscito che disputa l’intera gara sull’out mancino di difesa.

OKAKA – Rinviata la gara dell’Anderlecht a causa dell’allerta terrorismo in Belgio di questi giorni in seguito ai fatti di Parigi.

AQUILANI – Campionato ancora fermo si riparte il prossimo weekend. Rimane, però, in panchina per 120 minuti nel match di Taca de Portugal.

DIAMANTI – Così come Darmian, non prende parte al possibile confronto tra italiani in occasione di Watford-Manchester United. Per lui solo panchina per tutta la gara.

OGBONNA – Altro italiano di Premier ed altra panchina, questa volta per Angelo Ogbonna che osserva comodamente seduto il tracollo dei suoi sul campo del Tottenham.

ANDREOLLI – Veniamo ora al protagonista sfortunato di questo fine settimana: Marco Andreolli. Il centrale ex Inter ora in forza al Siviglia, gioca da titolare così come Immobile la sfida contro la Real Sociedad, viene ammonito dopo una manciata di minuti e sembra vivere un sabato pomeriggio come gli altri. Purtroppo per lui non è così, dopo una ventina di minuti è costretto a lasciare il campo in barella in preda al dolore: si tratta infatti di una lacerazione del tendine d’Achille del piede sinistro che costringerà il povero Andreolli a rimanere ai box per 6/8 mesi concludendo di fatto anzitempo la sua stagione.

BORINI – Sarà impegnato nel Monday night di Premier con il Sunderland.

ALTRI – Diamo un rapido sguardo anche ad altri azzurri in giro per il mondo: partiamo dalla seconda serie inglese dove il trio del Leeds Antenucci, Silvestri e Bellusci va al tappeto per 1-0 in campionato: tutti e tre gli azzurri presenti nel KO della squadra. Con la maglia del Middlesbrough Diego Fabbrini gioca da titolare, ottenendo solamente una sostituzione contro il QPR di Angella che a sua volta rimane in panca per tutto l’incontro. Rimaniamo in Inghilterra dove anche l’ex Udinese Forestieri non riesce a timbrare il cartellino nel match del suo Sheffield. Ancora una volta solamente panchine quelle raccolte dai portieri Curci e Bardi con Mainz ed Espanyol, mentre in Spagna Bonera subentra dopo circa mezz’ora in sostituzione di un compagno infortunato, non offrendo comunque una prova esaltante, mentre Biraghi disputa 90 minuti buoni nel 2-0 secco del suo Granada contro il Bilbao. Gara da titolare anche per il centrale ex Milan Salvatore Bocchetti nel 3-2 del suo Spartak mentre Fabrizio Miccoli non va oltre il 2-2 contro il Naxxar. Dal campionato maltese arriva il primo goal di Antonio Monticelli. Chiude il quadro il solito Vincenzo Grifo che dalla Zweite Liga continua ad incantare con il settimo sigillo in campionato nel netto 4-1 del Friburgo contro il Paderborn.