Barcellona-Roma, probabili formazioni: Messi titolare

Barcellona-Roma, probabili formazioni: Messi titolare

messi barcellona roma

Importante crocevia per la stagione dei giallorossi di Rudi Garcia, che con il Leverkusen impegnato contro il BATE se la vedranno con i campioni in carica del Barcellona. Catalani reduci dalla vittoria per 4-0 nel Clasico che potranno contare su Leo Messi dal primo minuto, per il resto confermato l’11 di Madrid con quale variazione: in porta Ter Stegen, portiere di coppa, Mathieu prenderà il posto dell’infortunato Mascherano mentre Rakitic partirà dalla panchina per far spazio al diez argentino. Per quanto riguarda i giallorossi Rudi Garcia dovrà fare a meno di Salah, Gervinho e Totti: l’attacco sarà guidato da Dzeko, a completare il reparto dovrebbero esserci Florenzi (Maicon terzino) e Iago Falque. Nel centrocampo a tre dovrebbe trovare spazio l’ex Seydou Keita, con De Rossi ancora non al meglio.

Barcellona-Roma, le probabili formazioni

Barcellona (4-3-3) Ter Stegen; Alves, Pique, Mathieu, Alba; Sergi, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Neymar. Allenatore: Luis Enrique.

Roma (4-3-3) Szczesny; Maicon, Manolas, Rudiger, Digne; Pjanic, Keita, Nainggolan; Florenzi, Dzeko, Iago. Allenatore: Garcia.

Barcellona-Roma, le parole degli allenatori

Qui Luis Enrique “Questa partita ci darà l’opportunità di chiudere il girone al primo posto. In passato abbiamo giocato anche meglio rispetto a sabato, ma un successo 4-0 contro il Real Madrid fa sempre notizia. In ogni caso, non lo paragonerei al 6-2 del 2009. Mi aspetto una partita difficile, perché anche la Roma ha bisogno di punti, perciò sarà una sfida aperta. E’ bello che Messi sia tornato in campo e tutti noi siamo felici di vederlo protagonista in allenamento e in partita”.

Qui Rudi Garcia “Sappiamo che sarà una partita importante, e posso dire quasi decisiva. Solo una vittoria ci cambierebbe lo scenario futuro; perdere o pareggiare servirà a poco, solo sotto il profilo psicologico. Difendere bene come all’andata sarà importante, ma dovremo essere anche bravi a sfruttare le poche occasioni a nostra disposizione. Abbiamo l’umiltà di capire che sarà inevitabilmente una partita complicata. Mi è piaciuto come abbiamo lottato a Bologna, meno l’atteggiamento del primo tempo. Faremo giocare chi è disponibile. Non abbiamo tutte le nostre armi a disposizione, ma anche con una squadra di titolari potremmo perdere”.