Thiago Motta snobba l’Inter: “PSG la mia squadra più forte”

Thiago Motta snobba l’Inter: “PSG la mia squadra più forte”

Motta

Lunga intervista concessa dal centrocampista italo brasiliano Thiago Motta all’Equipe: molti i punti toccati, fra cui i recenti attentati nella capitale francese che hanno fatto tremare il mondo occidentale. “Siamo i rappresentanti di una città che è stata attaccata – ha dichiarato al quotidiano francese – e dobbiamo continuare a fare quello che facevamo prima, anche se niente sarà più lo stesso”. Il passaggio che sicuramente farà più discutere fra le italiche mura è quello relativo alla squadra più forte in cui in centrocampista abbia mai giocato. Ex di Barcellona, Genoa ed Inter, Motta è sicuro: “Il PSG è la squadra migliore in cui abbia mai giocato, meglio anche del Barcellona del 2006. Siamo completi in tutti i reparti, anche se ci manca un giocatore come Ronaldinho che al tempo faceva la differenza”. Inter dunque totalmente snobbata, segno di rapporti non troppi distesi fra le due parti.

In estate le strade del giocatore e del club parigino sembravano destinate a dividersi, fatto poi non accaduto: “Dal momento in cui abbiamo deciso di continuare assieme il mio impegno è tornato ad essere totale. Per giocare a calcio non bisogna pensare solo al campo, ma farlo continuamente: negli allenamenti, a casa, bisogna ricordarsi che l’unico obiettivo è vincere. La Champions League? La finale è ancora lontano, pensiamo al Malmoe. Ibrahimovic leader del PSG? Non so con cosa si identifichi il termine, ma lui sicuramente è un giocatore molto importante per noi, ma in questa squadra ci sono altri giocatori importanti e lo sa bene anche lui. L’importante non siamo io e Ibra, ma il PSG”.

Chiusura dedicata all’Europeo, che si disputerà proprio in Francia. L’ex Inter non sembra rientrare fra le grazie di Antonio Conte, ma non ci pensa: “Non penso agli Europei, anche se spero sempre nella maglia azzurra. Io do sempre il 200%, poi l’allenatore farà le sue valutazioni”.