Rassegna stampa estero: Barcellona da favola

Rassegna stampa estero: Barcellona da favola

Rassegna stampa estero, le prime pagine dei principali quotidiani sportivi europei:

Notizie quasi totalmente incentrate sulla due giorni di Champions League: in Inghilterra prime pagine per Chelsea e Arsenal, vittoriose contro Maccabi Tel Aviv e Dinamo Zagabria ma ancora a rischio eliminazione. I Gunners sono trascinati dai gol e dalle giocate di Sanchez, ma ora dovranno vincere con due gol di scarto (o segnando almeno 4 reti) in casa dell’Olympiakos. i Blues superano agevolmente il Maccabi ma tornano in patria con un rapporto ai ferri corti, quello tra Mourinho e Diego Costa. L’allenatore portoghese si è reso protagonista di un’epica sfuriata nell’intervallo, indirizzata verso l’ex attaccante dell’Atletico Madrid, colpevoloe di scarso impegno e di mancanza di movimento.

Spagna pazza del Barcellona: Sport e Mundo Deportivo lodano la seconda goleada in pochi giorni, inflitta dal Barcellona di Luis Enrique alla malcapitata Roma. I Blaugrana festeggiano il ritorno al gol di Messi e consolidano il primato nel girone grazie alle magie dell’argentino e dei compagni di reparto Suarez e Neymar, in forma strepitosa in questa fase della stagione.
A Madrid si pensa a come dimenticare la scoppola di sabato sera al Bernabeu. L’occasione migliore è chiudere il discorso primo posto nel proprio girone di Champions League, vincendo in casa dello Shakhtar Donetsk. Per l’occasione, Benitez pensa ad un massiccio turnover, A caccia degli ottavi anche l’Atletico di Simeone, cui basta un solo punto al Calderon contro il Galatasaray per centrare la qualificazione.

Dice addio alla Champions League, ed anche all’Europa League, il Lione vice campione di Francia. La squadra di Fournier perde in casa col Gent ed è matematicamente ultima nel proprio raggruppamento, dominato dallo Zenit e con i campioni del Belgio attualmente secondi davanti al Valencia.
Dopo l’inattesa sconfitta del Porto in casa con la Dinamo Kiev, questa sera tocca al Benfica, impegnato sul campo dell’Astana e ad un passo dagli ottavi di finale. Intanto i dirigenti Joao Gabriel e Manuel Rui Costa lanciano un duro attacco al presidente dello Sporting Lisbona, Bruno de Carvalho, colpevole secondo loro di condizionare i direttori di gara portoghesi.