Ferrero: “Voglio bene a Sinisa ma gli allenatori sono come le mogli”

Ferrero: “Voglio bene a Sinisa ma gli allenatori sono come le mogli”

ferrero-cameramen

Oggi pomeriggio con una nota apparsa sul sito ufficiale della Sampdoria, il club doriano ha definitivamente salutato Walter Zenga, esonerato lo scorso 10 novembre ed ora libero anche dal vincolo contrattuale che lo legava alla società del presidente Ferrero. Intanto durante la sosta per le nazionali, il vulcanico patron blucerchiato ha fatto di tutto per portare a Genova l’aeroplanino, Vincenzo Montella, ma l’esordio in campionato dell’ex bomber della Roma non è stato di quelli da ricordare a causa del KO rimediato nella trasferta di Udine. Il prossimo weekend, invece metterà di fronte alla banda Montella, proprio il recente passato della Samp: Sinisa Mihajlovic, che con il suo Milan ospiterà a San Siro i liguri nell’anticipo serale della 14/a giornata di Serie A. Sarà dunque duro il compito di Montella, che dovrà far presto dimenticare l’ingombrante ombra del pupillo Sinisa Mihajlovic che tanto bene ha fatto nelle precedenti stagioni alla guida della Samp.

TUTTI A MILANO – Intanto, ai microfoni di ‘Sky Sport’, è intervenuto il presidente blucerchiato, Massimo Ferrero che ha parlato della prossima trasferta milanese: “La gara contro il Milan? Le partite sono tutte difficili, noi a Milano portiamo un’aria diversa, lì c’è sempre lo smog. Gli allenamenti di Montella diversi da quelli di Mihajlovic? Non saprei, queste cose dovete chiederle a Osti, per me gli allenamenti sono tutti uguali. Certamente con Montella ho trovato tanta voglia di fare, lui dimostra di avere voglia di lavorare e di costruire, è un grande motivatore“.

TRADIMENTO – Ferrero conclude poi passando all’immancabile confronto tra passato e futuro, con Mihajlovic e Montella protagonisti di un simpatico paragone del numero uno doriano: “A Sinisa voglio molto bene, ma gli allenatori sono come le mogli. Lui ha trovato un altro e mi ha abbandonato. Ma io sono un uomo fortunato perché ho trovato Montella che è il migliore del mondo. Ciao Sinisa, vinca il migliore”